Montagne Selvagge

Escursioni guidate nelle selvagge bellezze d'Abruzzo


Il sentiero è la meta

Il sentiero è la meta


Postato il Mar 8, 2019

Il sentiero è la meta, e nel camminare puoi ricordare il sentimento della tua esistenza.

Nella vita, alcune volte, potrei dire anche spesso, si va troppo in fretta: immersi nelle troppe abitudini che ci allontanano anche dall’importanza di un piccolo gesto o di una semplice parola del tipo “come stai?”

Leggi Tutto
Monte Velino: le origini del suo nome

Monte Velino: le origini del suo nome


Postato il Mar 7, 2019

Cima del Monte Velino con croce di vetta, dove vento e freddo creano trasformazioni di ghiaccio e spirito.

Questa nostra foto, scattata nell’aprile del 2013, mostra un Velino ancora completamente sommerso di neve, con la vetta contesa, quasi, tra due sistemi di bianco in lotta: cielo denso e terra candida.

Monte Velino, “il Signore del Lago”, come veniva chiamato dagli antichi, dominatore ed osservatore del Fucino da migliaia di anni.
Oggi il lago non esiste più perchè prosciugato dal principe Torlonia nella seconda metà del XIX secolo, eppure il Velino è sempre lì, magnifico ed elegante. Pensate a quante generazioni ha visto crescere e morire, quante persone sono passate ai suoi piedi, quanta storia è trascorsa, dagli antichi Marsi alle conquiste dell’Impero Romano... solo lui potrebbe raccontarci la storia di questi luoghi nei minimi particolari.

Il maestoso massicio che domina la piana del Fucino deve il suo nome al lago scomparso, di cui fu silente custode per secoli. Si narra infatti che per gli antichi “inu” fosse un termine in uso per intendere “fonte” o “distesa d’acqua”, mentre il resto del nome rimandasse alla radice “bel/belu”, usata comunemente per “signore” o “dominatore”.
Il Monte Velino, dunque, rimane allacciato così, per nome e destino, inesorabilmente, al suo ambiente, anche se questo rimane vivo, ormai, solo nell’animo antico di questi luoghi.

Leggi Tutto

 

Tre marzo duemiladiciannove

Escursione guidata alla scoperta della Grotta di San Benedetto.

Gli scenari mozzafiato del Parco Naturale Regionale Sirente Velino ci regalano sempre nuove emozioni; camminare sullo stesso sentiero dove passa il lupo può essere indimenticabile, così come osservare il volo del grifone, ricordare le gesta degli antichi popoli italici e ammirare le altezze delle vette innevate.
Partendo dal Rifugio Casale da Monte siamo siamo arrivati alla Grotta di San Benedetto, ma l’arrivo non è stata la conclusione dell’escursione, bensì, come dico spesso, la montagna non è semplicemente un trasportarsi da punto A ad un punto B, la Montagna è completezza in ogni suo passo: dalla partenza all’arrivo. Ammirare i panorami dalla grotta di San Benedetto è molto emozionante. I panorami spaziano dalla piana del Fucino ai monti del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, dai piani palentini al Monte Viglio, al Cotento e al Tarino, dal Monte Autore al Padiglione e al Monte Midia.

Grazie a tutti!

 

Leggi Tutto

Sperone Vecchio, sorge in una località denominata “valico delle forchette” a quota 1224 m. sul Monte Serrone, alle porte del Parco Nazionale d’Abruzzo, lazio e Molise, compreso nel territorio comunale di Gioia dei Marsi (Aq).

Il nome del borgo discende dall’unione di due castelli chiamati Sparnasio (dal dio Pan protettore dei pastori e delle greggi) e Asinio. Dopo la distruzione di entrambi i castelli, ne risorse uno solo (Sparnasio) che fu chiamato “Speron d’Asino”.

Leggi Tutto

 

Le nostre esperienze in montagna ci consentono di darvi qualche prezioso consiglio su come vestirsi e cosa portare durante le escursioni.

La montagna è un ambiente in cui le condizioni meteorologiche possono mutare rapidamente, quindi abbigliamento e attrezzatura non vanno lasciati al caso, ma scelti con cura, facendo riferimento a capi studiati appositamente.

In montagna occorre essere preparati a repentini annuvolamenti e pioggia, per cui è calorosamente consigliato un equipaggiamento adeguato, in grado di far fronte a qualunque evenienza.

Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati (si dice anche “a cipolla”)

Lo strato primario (attaccato al corpo) regolerà la traspirazione, quello intermedio consentirà di mantenere la temperatura corporea, mentre quello superiore consentirà la protezione dagli agenti atmosferici esterni (vento, pioggia, neve, ecc.).

I fattori che determinano la scelta dell’abbigliamento sono:

Leggi Tutto

Ho scritto questo racconto la notte di capodanno del 2015.
L’avevo messo nel “dimenticatoio”, l’ho riletto tutto di un fiato e mi ha ricordato…

Augurandovi un Buon San Valentino, vi inoltro di nuovo questo mio pensiero.

PASSÒ LA NOTTE
ARRIVÒ IL GIORNO

Dal Sentimento, nel Sentimento.

L’anno 2014 si è concluso con il mio ricovero in ospedale. Sono entrato il 27 dicembre per un piccolo problema da risolvere.
Ma è una questione che non ha importanza, vorrei raccontarvi ciò che mi ha colpito veramente.
Durante questa permanenza ho incontrato quel Sentimento che cercavo da tempo negli occhi di una coppia e l’ho riconosciuto. Ero nel mio letto, leggevo le splendide parole di Henry David Thoreau e pensavo al suo mondo, alla sua diligenza nel disobbedire alle ingiustizie dell’uomo.
Mentre leggevo, osservavo sulla mia destra, oltre il corridoio, dentro una stanza, una coppia di anziani.
Lui ricoverato e sdraiato sul letto, lei intenta a curarlo, seduta su una sedia.
Più osservavo e più mi rendevo conto che in quella stanza c’era l’antico, il non consumato, il non corrotto, il non inquinato, il puro, il sacro. 

L’anziano era ricoverato da circa due mesi ed era malato da oltre sette anni.
Sua moglie era lì con lui dal primo giorno d’ospedale e non era mai ritornata a casa. Giorno e notte combatteva il sonno e la stanchezza, senza perdere nemmeno un respiro, un battito di ciglio del suo amato marito. Sedeva su quella sedia e in silenzio, con estrema devozione, osservava gli occhi di lui. 

Leggi Tutto

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività



Proseguendo la navigazione di questo sito accetti l'utilizzo dei cookies e l'intera privacy policy della quale puoi prendere lettura