Montagne Selvagge

Escursioni guidate nelle selvagge bellezze d'Abruzzo


La Cura!

La Cura!


Postato il Apr 18, 2018

La Cura

Alcune volte la vita può essere troppo stressante, troppo pesante e noiosa, troppo abitudinaria ed è per questo che il tuo corpo e la tua mente possono stancarsi facilmente.
Camminare in montagna, anche per una sola giornata, può farti ritrovare il tuo tempo e può donarti nuove energie.
Quando guardi questi vasti panorami falli tuoi. Imprimili nella tua mente e nel tuo animo ed ogni volta che ne avrai bisogno pensa a loro e trova in te stesso la stessa forza che nasce dal loro essere.

Leggi Tutto

14 Febbraio 2018

In escursione guidata da Villalago all’Eremo e al Lago di San Domenico.
Ogni volta che accompagno i bambini in montagna é per me una grande emozione.

Ritengo che portarli sin da piccoli in montagna é fondamentale per la loro stessa educazione. Purtroppo, oggi come oggi, abbiamo a disposizione troppa tecnologia per intattenerli o distrarli e i bambini possono facilmente rimanerne legati, vivendo la relazione con lo schermo quasi ipnotizzati. La montagna può essere per loro un’ottima insegnante capace fargli capire, passo dopo passo, delicatamente, il senso della vita.

Dal Lago Pio abbiamo attraversato il bellissimo paese di Villalago, visitato il museo delle Arti e Tradizioni popolari e, attraverso un bellissimo bosco di pini, siamo arrivati al Lago di San Domenico… meraviglia delle meraviglie!
Dal lago siamo stati in visita all’Eremo di San Domenico, dove, anticamente, quando l’uomo, nella sua spiritualità, cercava solitudine e riflessione, viveva a stretto contatto con la roccia, con Madre Natura e con i suoi elementi.

 

Leggi Tutto
Custodire e Proteggere.

Custodire e Proteggere.


Postato il Apr 17, 2018

L’equilibrio di Madre Natura con gli esseri viventi e allo stesso tempo delicato e antico.
Le “connessioni” tra il sole e la sua energia, gli alberi, gli erbivori e i carnivori sono fondamentali per l’esistenza.
Basterebbe una disattenzione, una mancanza di volontà e di rispetto per distruggere queste connessioni che noi non vediamo e ci tengono “uniti”.
Insegnare l’importanza di questo equilibrio anche ai piú piccoli é “vitale”. La nuova generazione ha bisogno di ricredere nella natura per custodire e proteggere.

 

Leggi Tutto

Due aprile duemiladiciotto

Trekking di Pasquetta sulla Costa dei Trabocchi

Il modo migliore per osservare le montagne in tutta la loro maestosità è da lontano. Dalla fantastica riserva di Punta Aderci ieri, grazie a condizioni di visibilità eccezionali, abbiamo potuto spingere il nostro sguardo ad ammirare la Majella, il Gran Sasso d’Italia, la Laga e anche il monte Conero!
Seguendo il vecchio tracciato della Ferrovia Adriatica abbiamo potutto ammirare questa splendida riserva e conoscere, anche sul mare, scorci mozzafiato e riserve incontaminate.
Un ringraziamento a tutti i partecipanti, ottimi camminatori sempre attenti e desiderosi di scoprire nuovi punti di vista per osservare la nostra bella regione.

 

Leggi Tutto

Venticinque marzo duemiliadiciotto

Una giornata intensa con il C.A.I di Avezzano sul Cammino dei Briganti!
Escursione guidata da Rosciolo dei Marsi a Cartore… e ritorno.

Bisogna essere un pò briganti dentro per poter andare in montagna liberamente e togliersi, almeno per un giorno, i problemi che nascono quotidianamente, semplicemente vivendo in un mondo che cerca di deviarci in direzione che non appartengono al nostro essere briganti dentro.

Passo dopo passo, abbiamo raccontato la storia del posto: dalle storie di briganti, con le loro lotte e la loro vita, alle piante del bosco e i loro segreti.
A chiusura: visita guidata alla Chiesa di Santa Maria in Valle Porclaneta a cura dell’Associazione “Forum Ambiente e Cultura”

Leggi Tutto

Dieci marzo duemiladiciotto

Escursione guidata alla scoperta del paese fantasma di Sperone e della vetta del Monte Serrone.

Abbiamo percorso il sentiero che dal Paese di Gioia dei Marsi arriva al borgo vecchio di Sperone e al Monte Serrone. Una giornata solare sia dal punto di vista meteorologico che attitudinale. Osservare la faglia che ha originato il terremoto della marsica nel 1915 è stato veramente toccante. Guardare lì, dove una volta c’era un grande lago circondato da vette maestose, e raccontarne la storia dal balcone più bello della marsica, è come ritornare indietro nel tempo che fu. Camminare nelle stradine dell’antico borgo di Sperone ti fa respirare l’aria di tanti anni fa, colma di volontà e coraggio. Ringrazio tutti per queste ore passate insieme

 

 

Leggi Tutto

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività