Ramno spaccasassi

Postato il Mag 25, 2016 | 0 comments


Rhamnus pumila Turra

Fotografato da “Montagne Selvagge” nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Ramno spaccasass

Info da www.actaplantarum.org

Forma Biologica: NP – Nano-Fanerofite. Piante legnose con gemme perennanti poste tra 20 cm e 2 m dal suolo.

Descrizione: Arbusto nano strisciante, alto 5-25 cm, inerme, con apparato radicale forte che si insinua in fessure rocciose e con rami brevi e contorti che abbracciano rocce e sassi.
Rami alterni prostrati-tortuosi, pubescenti da giovani, grigiastri a maturità.
Foglie alterne brevemente picciolate, riunite in fascetti all’apice dei rami, generalmente da ovali a subrotonde, estremamente variabili per aspetto e dimensioni, mediamente lunghe 3-5(6) cm e larghe 1-2 cm, a bordo dentellato; lamina verde-lucida sotto, con nervature (solitamente 6-8 paia) arcuate ben evidenti, che si toccano fra loro al bordo.
Fiori dioici (maschili e femminili su piante diverse), brevemente peduncolati con calice tetramero verde, riuniti in fascetti pauciflori alla base dei rametti giovani; 4 petali acuti e brevi giallo-verdastri, mancanti spesso nei fiori femminili, quest’ ultimi a stilo 2-4-fido.
Frutto globoso drupaceo, dapprima verde-roseo, poi a maturità nerastro di 4-5(8) mm di diametro.

Tipo corologico: Orof. S-Europ. – Orofita sud-europea (catene dell’Europa meridionale, dalla Penisola Iberica, Alpi, ai Balcani ed eventualmente Caucaso o Anatolia).

Antesi: maggio-giugno(luglio)

Habitat: Su rupi e ghiaioni, massi e macereti, di norma calcarei e dolomitici, da (300)1000 a 2000(3000) metri.

Ramno Spaccasassi

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività



Proseguendo la navigazione di questo sito accetti l'utilizzo dei cookies e l'intera privacy policy della quale puoi prendere lettura