Escursione guidata alla Grotta di San Benedetto – Resoconto fotografico

Postato il Nov 28, 2017 | 0 comments


Venticinque novembre duemiladiciassette

Escursione guidata alla scoperta della Grotta di San Benedetto organizzata in collaborazione con Camminare in Abruzzo.

Gli scenari mozzafiato del Parco Naturale Regionale Sirente Velino ci regalano sempre nuove emozioni… camminare sullo stesso sentiero dove passa il lupo può essere indimenticabile, così come osservare il volo del grifone, ricordare le gesta degli antichi popoli italici e ammirare le altezze, che, quasi fossero custodi del tuo istinto, si fermano per ascoltare e farsi ascoltare.

Ho conosciuto un gruppo splendido. diventato subito montanaro, che ha saputo darmi molte soddisfazioni come guida di montagna.

Partendo dal Rifugio Casale da Monte siamo siamo arrivati alla Grotta di San Benedetto, ma l’arrivo non è stata la conclusione dell’escursione, bensì, come dico spesso, la montagna non è semplicemente un trasportarsi da punto A ad un punto B, perché noi non siamo una linea retta che collega questi due punti. La Montagna è completezza in ogni suo passo: dalla partenza all’arrivo.

Ammirare i panorami dalla grotta di San Benedetto, chiamata così perché una volta una santo eremita, Beato Benedetto Francescano (come racconta il Febonio) abitava la grotta, è molto emozionante.

I panorami spaziano dalla piana del Fucino ai monti del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, dai piani palentini al Monte Viglio, al Cotento e al Tarino, dal Monte Autore al Padiglione e al Monte Midia.

Conclusione della giornata con un pranzo montanaro al Rifugio Casale da Monte, riscaldati dal fuoco del camino.

Grazie a tutti!

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività