Montagne Selvagge: la nostra filosofia coincide nel nome

Montagne Selvagge nasce a fine 2015 da una idea di Ercole Wild, Guida Escursionistica/Mestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo, Istruttore di Nordic Walking della Scuola Italiana di Nordic Walking. Nasce con il desiderio di svelare le bellezze dell’Abruzzo, una terra ancora incontaminata, ricca di storia e di tradizioni antiche.

Coi suoi tre parchi nazionali, parchi regionali di notevole interesse, riserve e oasi naturalistiche, l’Abruzzo è da sempre protagonista nella tutela ambientale e custode della biodiversità.

La ricchezza del patrimonio ambientale, del resto, non è che una delle bellezze di questa regione, che può contare siti di interesse paesaggistico, storico – artistico, borghi incantati dove il tempo si è fermato, musei e aree archeologiche che ancora molto possono dirci della storia dell’uomo e dei secoli trascorsi.

Col desiderio di condividere e far apprezzare quanto già desta stupore in questa magica terra, svelando, al contempo, quanto ancora può essere scoperto e detto, organizziamo escursioni guidate in tutto l’Abruzzo

Cosa è per noi un’escursione guidata:

Cosa c’è tra il punto di partenza e l’arrivo? Spesso in montagna si corre, ci si lancia alla ricerca di un piccolo record personale, una prestazione  o più banalmente si va per “conquistare” una vetta che poi diventa numero.

Quanto dislivello? Quante ore, minuti? Quante volte? E tutto il resto svanisce.

Quando abbiamo iniziato seriamente a chiederci cosa ci fosse nel mezzo, cosa fosse quel “resto” cui si tiene poco conto, abbiamo iniziato a comprendere che proprio lì, al contrario, poteva nascondersi il vero “viaggio”,il cuore stesso della montagna.

Ecco perché l’escursione guidata, per noi, oggi, non può che essere questo, un attento avvicinarsi, cogliendo bellezza ad ogni singolo passo. Perché questo sia possibile, ripetiamo sempre dei sopralluoghi per studiare di nuovo il luogo, ripassare i tempi, programmare le soste senza tralasciare nulla che riguardi la sicurezza o la tecnica, anche se, al tempo stesso, l’oggetto vero della nostra ricerca si sposta, salendo, sul percorso in sé e la magia che porta. Quando arriva il giorno dell’escursione rendiamo atto a tutto di tutta la nostra preparazione, condividendo quello che sappiamo sulla natura della montagna, le sue tradizioni, la cultura del luogo, la flora e la fauna. Salendo ci concediamo pause, assaporiamo, indaghiamo il luogo e ne viviamo appieno lo spirito fino in cima, fino alla meta. Questo per noi è ascendere insieme, questo per noi è quello che intendiamo quando parliamo di escursione guidata.

Montagne Selvagge:

“Montagne” inteso come una crescita personale creata dalle proprie esperienze di vita.

Montagne come “elevazione”, come “ascesa”, come “credere in sé stessi”.

“Selvagge” inteso come spazi nella vita che permettono di riappropriarsi del tuo tempo e della tua libertà.

Selvaggio come libero, come bellezza d’animo, come felicità, come ritorno a sé stessi.

 

Montagne Selvagge è:

Mettersi in ascolto per riscoprire il legame con la natura: da molto tempo, abbiamo perso la capacità di ascoltarla veramente; bisogno di nuovo ed emancipazione dai condizionamenti per liberarsi dalle catene e dall’inaridimento superfluo del mondo moderno; spirito di ricerca e di riscoperta; gioia e leggerezza nell’affrontare la vita, vivendo appieno in modo naturale e con entusiasmo; essere libero e indomito; vivere la natura camminando per riprendersi il proprio tempo; camminare non per guadagnare tempo ma per “perderlo” con eleganza.

Nella natura non basta viverci: bisogna vagabondare, camminare.

“Ricordati che non sei tu che conquisti la montagna ma è la montagna che conquista ogni parte di te”.

Come Henry David Thoreau ha scritto:

“Ma è inutile dirigersi verso i boschi, se non sono i nostri stessi passi a condurci. Mi allarmo quando addentrandomi per un miglio nel bosco, mi accorgo di camminare con il corpo senza essere presente con lo spirito”.

Ed ora…

“Divieni la tua opera d’arte”dice la voce saggia della montagna.

La bellezza di un bosco, di un fiume, di una montagna, non è paragonabile a nessun oggetto che questa società ha creato per noi.

Di Ercole Wild

Alcuni nostri eventi in programma:

Eventi esursionistici

 1,211 

Altri post che potrebbero interessarti