post

Programma escursionistico di agosto

Montagne Selvagge, programma di agosto

Montagne Selvagge

Escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo

Programma escursionistico di agosto

“Se sei un uomo libero, allora sei pronto a metterti in cammino”

Leggi il nostro programma completo su:

http://www.montagneselvagge.com/events/


3, 4, 5, 6 agosto

Quattro giorni di trekking sul Cammino dei Briganti

75 km in quattro tappe.

Natura selvaggia, trekking, arte del camminare, orizzonti, libertà, all’aria aperta, tenda, sacco a pelo, sotto le stelle, racconti, teatro dei briganti, leggende, tradizioni, cultura… Vita!!


10 agosto

Escursione guidata sulle vetta del Monte Velino, il Signore del Lago

Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Difficoltà: EE

Lunghezza a/r: 16 km

Durata: 10 ore



12 agosto

Sul Cammino dei Briganti da Rosciolo dei Marsi a Cartore

In collaborazione con l’Associazione “ Forum Ambiente e Cultura”

Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Dislivello andata: 250 m ca

Dislivello ritorno: 300 m ca

Dislivello complessivo positivo: 550 ma ca

Durata: 6 ore ca ( soste incluse)

Difficoltà: E

Lunghezza a/r: 11 km ca

Santa Maria in Valle Porclaneta


13 agosto

Alla scoperta del paese fantasma di Sperone e della vetta del Monte Serrone

Dislivello: 650 m

Durata: 6 ore ca ( soste incluse)

Difficoltà: E

Lunghezza a/r: 11 km ca

Sperone


14 agosto

Escursione guidata alla Grotta di San Benedetto

Osservati dal volo del grifone

Da Casale da Monte alla Grotta di San Benedetto (1610 m)

Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Dislivello: 550 m ca

Durata a/r: 5 ore

Difficoltà: E

Grotta di San Benedetto


16 agosto

Escursione guidata nella Valle Majelama

Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Dove dimoravano antichi ghiacciai, osservati dal volo maestoso del grifone

Dislivello: 500 m ca

Durata a/r: 4,5 ore ca

Difficoltà: E

Grifoni


16 agosto

Escursione astronomica guidata notturna!

Impariamo ad osservare le stelle!!

Dal Rifugio Casale da Monte nel Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Alle pendici del Monte Velino e del Monte Cafornia

Facile escursione notturna per conoscere le stelle e i loro segreti. Osservazione astronomica con telescopio professionale.

12303945_440111309514546_8665872057189915072_o



18 agosto

Riserva Naturale Regionale “Grotte di Luppa”

In collaborazione con il Comune di Sante Marie, la Riserva Naturale Regionale Grotte di Luppa e Ambiente e/è Vita

Escursione guidata da Sante Marie all’inghiottitoio di Luppa.

Tra boschi, grotte, massi erratici, fonti e misteri.

Fonte Lattero, Fonte della Rocca, Grotta del Tesoro, Grotta di Luppa.

Dislivello: 350 m ca

Durata a/r: 5 ore

Difficoltà: E

Lunghezza: 7 km ca

Grotta di Luppa


20 agosto

Alla scoperta della faggeta più antica d’Europa

Foresta Vetusta della Val Cervara, la faggeta più antica d’Europa

Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Dislivello: 600 m ca

Durata: 5 ore a/r

Difficoltà: E

Val Cervara


20 agosto

Escursione astronomica guidata notturna!

Impariamo ad osservare le stelle!!

Dal Rifugio Casale da Monte nel Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Alle pendici del Monte Velino e del Monte Cafornia

Facile escursione notturna per conoscere le stelle e i loro segreti. Osservazione astronomica con telescopio professionale.

Escursione Notturna


21 agosto

Escursione astronomica guidata notturna!

Impariamo ad osservare le stelle!!

Dal Rifugio Casale da Monte nel Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Alle pendici del Monte Velino e del Monte Cafornia

Facile escursione notturna per conoscere le stelle e i loro segreti. Osservazione astronomica con telescopio professionale.


23 agosto

Sulla Vetta del Re degli appennini, il Gran Sasso d’Italia

Escursione guidata sul Corno Grande – Vetta Occidentale (2912 m), dalla “ via normale”

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Dislivello: 800 m ca

Durata: 7 ore ca ( soste incluse)

Difficoltà: EE

Gran Sasso d'Italia


25 agosto

Escursione astronomica guidata notturna!

Impariamo ad osservare le stelle!!

Sulla Via dei Marsi!

Riserva naturale guidata Monte Salviano

Facile escursione notturna per conoscere le stelle e i loro segreti. Osservazione astronomica con telescopio professionale.

Escursione astronomica alle pendici del Monte Velino


26 agosto

Sul Cammino dei Briganti da Rosciolo dei Marsi a Cartore

In collaborazione con l’Associazione “ Forum Ambiente e Cultura”

Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Dislivello andata: 250 m ca

Dislivello ritorno: 300 m ca

Dislivello complessivo positivo: 550 ma ca

Durata: 6 ore ca ( soste incluse)

Difficoltà: E

Lunghezza a/r: 11 km ca

Santa Maria in Valle Porclaneta

Santa Maria in Valle Porclaneta


27 agosto

Tavole dei Briganti

Parco Nazionale della Majella

Percorreremo un sentiero piuttosto facile e che conduce alle Tavole dei Briganti: incisioni rozze sulla viva pietra della Majella, alla riscoperta della vita di pastori e briganti, cercando di capire assieme i confini fra storia e leggenda.

Lunghezza: 11 km circa

Durata: 5 ore

Difficoltà: E

Dislivello: 390 metri

Tavola-dei-Briganti-Tavola-dei-Briganti


Info e prenotazioni:

3382717448, info@montagneselvagge.com

Ercole Marchionni

Accompagnatore di Media Montagna/Maestro di Escursionismo

Collegio Guide Alpine Abruzzo


Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

copertina

logo ACCOMPAGNATORE

Guide Alpine Abruzzo

post

Via lo stress con le escursioni del benessere – il programma

IMG_1869-1024x768 (1)

IMG_2626

Via lo stress con le escursioni del benessere, ogni giovedì, per l’armonia di corpo e mente

Escursioni del benessere come terapia antistress per chi è sempre sotto, sempre connesso, sempre con il fiato sul collo e ha voglia di rallentare e riappropriarsi del proprio tempo. Ma anche per chi semplicemente vuole mantenersi in forma condividendo con altre persone le bellezze della natura affiancato da una guida specializzata e certificata.

L’escursionismo è appunto l’attività che prevede il cammino nella natura da quota zero fin dove si può senza l’ausilio di attrezzature alpinistiche. Camminare in collina o in montagna fa benissimo, è l’attività aerobica per eccellenza! In questo caso i benefici antistress della camminata vengono amplificati non di poco dall’aria pulita e dal paesaggio rilassante.

Oltre ai tanti benefici per il corpo e per la mente il cammino stimola la curiosità e ci permette di approfondire la nostra conoscenza sugli aspetti paesaggistici, storico-culturali di un dato territorio. A volte poi può succedere di scoprire posti bellissimi a breve distanza da dove abitiamo di cui non si sospettava nemmeno l’esistenza. Per esempio a me, anche recentemente, è capitato di scovare alcuni posticini niente male a pochi chilometri da casa dove ancora inspiegabilmente non avevo messo piede.

E’ con questo spirito che propongo come Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo delle escursioni del benessere ogni giovedì mattina.

Cosa sono le escursioni del benessere?

Le escursioni del benessere sono delle facili escursioni in bassa montagna a passo lento e adatte, di conseguenza, anche a chi è poco allenato. Non ci saranno salite troppo faticose, record da battere o premi per chi arriva primo! Di durata di una mezza giornata o poco più, queste uscite saranno effettuate in piccoli gruppetti di persone. Tutti possono partecipare anche chi è allenato minimamente!

http://www.montagneselvagge.com/2017/03/09/via-lo-stress-con-le-escursioni-del-benessere-ogni-giovedi-per-larmonia-di-corpo-e-mente/

Programma:

Giovedì 25 maggio 2017
Da Casale da Monte a Colle Pelato
Escursione guidata con osservazione del volo del grifone e letture di montagna.

Parco Naturale Regionale Sirente Velino
Dislivello: 200 m ca
Durata totale : 4 ore ca
Difficoltà: T

Questo sentiero, come gli altri nella zona, permette di osservare facilmente i grifoni, gli imponenti avvoltoi reintrodotti sul massiccio, a partire dal 1994, dal Corpo Forestale dello Stato.

Partenza ore 9:00 dal Rifugio Casale da Monte – Forme (Aq)
————————–————————–————————–———–

Giovedì 1 giugno 2017
Dal Rifugio del Diavolo all’Ecorifugio della Cicerana
Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Dislivello: 200 m ca
Durata totale : 4 ore ca
Difficoltà: T

La Cicerana, caratterizzata da ampie radure circondate da immensi boschi di faggio, è uno storico luogo di passaggio per i viandanti, che si spostavano dalla Marsica all’Alto Sangro e viceversa. Negli angoli più nascosti di questo meraviglioso territorio sopravvivono antiche foreste di faggi, come nella Selva Moricento, dove i patriarchi raggiungono i 500 anni di vita. In queste foreste primigenie, la concentrazione di specie viventi è impressionante. Un ecosistema intatto che racchiude un’immensa biodiversità. La Selva Moricento, così come altre foreste vetuste, è stata proposta dal Parco come “Patrimonio mondiale dell’umanità” presso l’UNESCO. Il caratteristico ambiente carsico della zona ha favorito il formarsi di numerosi campi solcati (Karren), inghiottitoi e grotte, alcune delle quali usate nei secoli passati come neviere.

Partenza ore 9:00 dal Rifugio del Diavolo – Gioia dei Marsi (Aq)

————————–————————–————————–———–
Giovedi 15 giugno 2017
Escursione guidata sul Cammino dei Briganti da Rosciolo dei Marsi a Cartore
Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Dislivello: 400 m a/r
Durata: 5 ore ca
Difficoltà: E
Lunghezza a/r: 11 km ca

La Marsica e il Cicolano sono terre di boschi, montagne e storie di briganti. In particolare il territorio attraversato da questo cammino è un territorio di confine, oggi tra Abruzzo e Lazio, ieri tra Stato Pontificio e Regno Borbonico. I briganti vivevano sul confine per passare da una parte all’altra a seconda della minaccia. I briganti non erano malviventi, lottavano contro l’invasione dei Sabaudi, che avevano costretto il popolo a entrare nell’esercito. Erano spiriti liberi, che non volevano assoggettarsi ai nuovi padroni, e per questo erano entrati in clandestinità. Una storia fatta anche di rapimenti, riscatti, e tanta violenza.
Una storia di 150 anni fa. Oggi l’esperienza dei viaggiatori antichi viene riproposta basata sul viaggiare a piedi da paese a paese lungo questo cammino

Appuntamento e partenza: ore 9,00 al parcheggio di Santa Maria in Valle Porclaneta , Rosciolo dei Marsi
————————–————————–————————–

Costi:
€ 15 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.

Min 5 – Max 15 partecipanti

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.

Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.

Info e prenotazioni:
3382717448, info@montagneselvagge

 

IMG_1773

copertina

Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

 

logo ACCOMPAGNATORE Guide Alpine Abruzzo

post

Via lo stress con le escursioni del benessere, ogni giovedi’, per l’armonia di corpo e mente

Seguendo l’esempio e in accordo con  Fabrizio Vago, Accompagnatore di Media montagna e Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide  Alpine Veneto e fondatore del sito www.ilmountainrider.com, anche in Abruzzo presentiamo le escursioni del benessere.

Escursioni del benessere come terapia antistress per chi è sempre sotto, sempre connesso, sempre con il fiato sul collo e ha voglia di rallentare e riappropriarsi del proprio tempo. Ma anche per chi semplicemente vuole mantenersi in forma condividendo con altre persone le bellezze della natura affiancato da una guida specializzata e certificata.

L’escursionismo è appunto l’attività che prevede il cammino nella natura da quota zero fin dove si può senza l’ausilio di attrezzature alpinistiche. Camminare in collina o in montagna fa benissimo, è l’attività aerobica per eccellenza! In questo caso i benefici antistress della camminata vengono amplificati non di poco dall’aria pulita e dal paesaggio rilassante.

Oltre ai tanti benefici per il corpo e per la mente il cammino stimola la curiosità e ci permette di approfondire la nostra conoscenza sugli aspetti paesaggistici, storici-culturali di un dato territorio. A volte poi può succedere di scoprire posti bellissimi a breve distanza da dove abitiamo di cui non si sospettava nemmeno l’esistenza. Per esempio a me, anche recentemente, è capitato di scovare alcuni posticini niente male a pochi chilometri da casa dove ancora inspiegabilmente non avevo messo piede.

E’ con questo spirito che propongo a partire da aprile 2017 come Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo delle escursioni del benessere ogni giovedì mattina.

Cosa sono le escursioni del benessere?

Le escursioni del benessere sono delle facili escursioni in bassa montagna a passo lento e adatte, di conseguenza, anche a chi è poco allenato. Non ci saranno salite troppo faticose, record da battere o premi per chi arriva primo! Di durata di una mezza giornata o poco più, queste uscite saranno effettuate in piccoli gruppetti di persone. Tutti possono partecipare anche chi è allenato minimamente!

Ogni settimana scelgo in base alle condizioni meteo e stagionali percorsi sempre diversi per cui non ci sarà il rischio di annoiarsi ripercorrendo sempre gli stessi sentieri o la stesse strade. L’itinerario scelto verrà comunicato agli interessati via mail o tramite messaggio su cellulare.

Dove vengono fatte le escursioni del benessere?

Parco Naturale Regionale Sirente Velino, Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, Riserva Naturale Regionale Grotte di Luppa,  Monti della Serra Lunga, Riserva Naturale guidata Zompo lo schioppo.

Partecipando alle escursioni del benessere potrai:

  • Conoscere e visitare in punta di piedi posti sempre nuovi.
  • Guardarti attorno in tranquillità e stupirti delle piccole cose come può essere un fiore raro, un vecchio albero contorto, un animale che fugge nel bosco
  • Respirare aria buona.
  • Prenderti cura del tuo corpo e della tua mente
  • Stringere amicizia con altre persone. Il cammino in gruppo infatti è un ottimo mezzo per socializzare e combattere solitudine e depressione.
  • Staccare la spina da impegni e vita frenetica

Quando vengono fatte le Escursioni del Benessere?

Ogni giovedì mattina ore 8.00 oppure 8.30 in base alla stagione

Punto di ritrovo:

Verrà comunicato di volta in volta in base al punto di partenza dell’escursione.

Quanto durano le Escursioni del Benessere?

Da un minimo di tre ore ad un massimo di quattro ore. Nel complesso ogni uscita, tenendo anche conto del tempo dei trasferimenti in macchina, si svolgerà nell’arco di una mezza giornata

Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino , scarpe da trekking, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, cappello, guanti, medicinali personali, borraccia per l’acqua (1,5 lt) frutta secca, pranzo al sacco.

Costo: 15,00 euro a persona per ogni escursione, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.

Come partecipare alle Escursioni del Benessere?

Per info e prenotazioni contattami all’indirizzo mail: 3382717448, info@montagneselvagge.com

Importante: Tutto fatturato e a norma di legge! Come professionista con partita IVA regolarmente iscritto all’albo del collegio Guide Alpine, in possesso di copertura assicurativa responsabilità civile per terzi professionale.

Accompagnatore di Media Montagna

post

Trekking ciaspolando e pranzo in Rifugio di montagna



21 22 gennaio 2017

Ecorifugio della Cicerana

Dal Parco Sirente Velino al Parco d’Abruzzo

21 e 22 gennaio 2017

Seguendo il volo del grifone nel Parco Naturale Regionale Sirente Velino
Ciaspolata e pranzo in Rifugio di montagna nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Sabato 21 gennaio 2017
Parco Naturale Regionale Sirente Velino
Seguendo il volo del grifone alla pendici del Monte Velino

Da Casale da Monte a Colle Pelato
Dislivello: 300 m ca
Durata a/r: 4 ore ca
Difficoltà: E

Appuntamento e partenza ore 8,30 al Rifugio Casale da Monte nel comune di Massa d’Albe, in località Forme.
Facile escursione alle pendici del Monte Velino, dal Rifugio Casale da Monte a Colle Pelato per osservare il volo maestoso del grifone.
In caso di neve l’organizzazione vi fornirà le ciaspole.

Il grifone (Gyps fulvus) è un avvoltoio di grandi dimensioni (dai 9-10 chilogrammi) ed ha un’apertura alare variabile da 240 a 280 centimetri. È caratterizzato da un piumaggio di colore bruno-fulvo, con la parte terminale delle penne di colore nero. La testa è ricoperta da sottili e brevi penne setolose e biancastre e alla sua base è ben visibile il tipico collare di piume, marrone nei giovani e bianco negli adulti. Non c’è dimorfismo tra i due sessi: femmina e maschio sono cioè praticamente uguali. È dotato di un’ottima vista grazie alla quale riesce ad avvistare le possibili fonti di alimentazione, rappresentate dalle carcasse degli animali selvatici o domestici, anche da grandi altezze. Durante i voli o le perlustrazioni i grifoni si mantengono in contatto visivo tra loro: quando uno del gruppo avvista una carcassa, scende a terra e viene seguito in poco tempo dagli altri membri del gruppo. In particolare, la tendenza a formare gruppi numerosi è uno degli aspetti più interessanti da un punto di vista naturalistico e turistico, giacché consente di poter osservare gli animali durante i voli planati ed i maestosi volteggi che effettuano sfruttando al massimo le correnti termiche ascensionali tipiche delle zone montane rocciose.

Domenica 22 gennaio 2017
Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Ciaspolata da Passo del Diavolo all’Ecorifugio della Cicerana
Dislivello: 200 m ca
Durata a/r: 4 ore ca
Difficoltà: E

Appuntamento e partenza ore 9,00 al Rifugio del Diavolo in località Gioia dei Marsi – Borgo di Gioia Vecchio – Passo del Diavolo.
Bellissima ciaspolata nelle terre selvagge dello storico Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Avremo la possibilità di ammirare splendidi scenari invernali e di vedere i segni del passaggio degli animali che in inverno, con la neve, sono ben visibili. Un’esperienza anche per vivere la magica emozione dell’atmosfera dei rifugi in inverno. Per questo il partecipante può decidere se aderire al pranzo programmato presso il bellissimo Rifugio della Cicerana.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.
Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.
Sarà possibile partecipare anche alla singola escursione del sabato e o della domenica.
Min 5 – Max 15 partecipanti

Costi del trekking:
€ 40 a persona, per entrambe le escursioni, comprensivo di escursione guidata e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento e affitto ciaspole.
Sarà possibile partecipare anche ad una singola escursione, al costo di € 15 a persona per escursione più € 5 per l’affitto ciaspole.

€ 15 per pranzo nell’Ecorifugio della Cicerana

Possibilità di pernotto in B&B o Agriturismo ( contattaci per maggiori informazioni)

Materiale ed Equipaggiamento:
Ciaspole fornite dall’organizzazione, zaino da montagna, scarpe da trekking invernali, ghette, coprizaino per pioggia, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, copripantaloni per pioggia, maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, frutta e panino.

Info e prenotazioni:
3382717448
info@montagneselvagge.com

Iscriviti alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra mail e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un msg tramite WhatsApp al numero 3382717448 con il vostro nome e verrete aggiornati su tutte le nostre attività.

Ciaspolata in Abruzzo

La Cicerana

Ciapolata in Abruzzo ciaspolata alla Cicerana

post

30 dicembre – escursione e polentata

Valle Majelama

30 dicembre 2016
Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Escursione guidata in Valle Majelama piú polentata al Rifugio Casale da Monte

Dove dimoravano antichi ghiacciai, osservati dal volo maestoso del grifone

Dislivello: 500 m ca
Durata a/r: 4,5 ore ca
Difficoltà: E

Appuntamento e partenza ore 8.00 al Rifugio Casale da Monte, nel comune di Massa d’Albe, in località Forme.

L’ampia e solenne Valle Majelama è una delle valli appenniniche create dall’azione degli antichi ghiacciai. Stretto tra la Costa della Sentina e il crestone est del Cafornia, la valle piega a sinistra e dopo 4 km ca prende il nome di Valle del Bicchero. La valle è chiusa dal 15 febbraio al 15 agosto per rendere più tranquilla la nidificazione di una coppia di aquile.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.
Obbligatoria la prenotazione entro le 12 del giorno prima per chi voglia partecipare alla sola escursione.
Entro il 27 per chi voglia partecipare anche alla polentata.

La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.

Min 5 – Max 15 partecipanti per l’escursione.

Per la polentata il numero minino di partecipanti dovrà essere 9.

Costi del trekking:
€ 15 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.

€ 20 per la polentata in Rifugio

Il pranzo consiste in un tagliere con formaggi e salumi, polenta, spuntature di maiale e salsicce al sugo, bevande, caffe e amaro.
Su richiesta anche un menù senza carne per vegetariani.

Possibilità di pernotto in B&B su richiesta

Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, coprizaino per pioggia, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, copripantaloni per pioggia, maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, frutta, barrette energetiche.
Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com

Valle Majelama

Valle Majelama

post

Tra boschi, fonti, grotte e misteri: Riserva Naturale Regionale “Grotte di Luppa”

Inghiottitoio di Luppa

Domenica 18 dicembre 2016

Riserva Naturale Regionale “Grotte di Luppa”

Escursione guidata da Sante Marie all’inghiottitoio di Luppa.
Tra boschi, grotte, massi erratici, fonti e misteri…

Fonte Lattero, Fonte della Rocca, Grotta del Tesoro, Grotta di Luppa.

Dislivello: 500 m ca
Durata a/r: 5 ore
Difficoltà: E
Lunghezza a/r: 11 km

Appuntamento e partenza ore 8,00 in piazza Aldo Moro nel Paese di Sante Marie (Aq).

Uscendo dall’autostrada A24 a Carsoli/Oricola e continuando sulla via Tiburtina in direzione Tagliacozzo, si arriva nel grazioso borgo di Sante Marie. La nostra escursione avrà inizio presso la chiesetta di S.Quirico, in località le “Dolomiti” e toccherà il sentiero L1 che collega i due principali punti di accesso alla Riserva. Esso rappresenta una vera e propria dorsale che attraversa tutto il territorio della Riserva, consentendo di raggiungere l’Inghiottitoio di Luppa. Da qui possiamo visitare l’androne, che presenta i segni del passaggio dell’acqua.

Percorreremo anche i sentieri L5 da Fonte Lattero a Fonte La Rocca attraverso un sentiero molto suggestivo che si immerge in un fitto bosco, e il sentiero L6 che consente di raggiungere l’affascinate Grotta del Tesoro.

Riserva Naturale Regionale delle Grotte della Luppa – La Riserva si estende per una superficie di circa 435 ettari (pari all’11% del territorio comunale di Sante Marie) ed è contigua al Comune di Carsoli. Fu istituita dalla Regione Abruzzo nel 2005 e rappresenta un importante progetto di sviluppo sostenibile, avendo come obiettivo sia la salvaguardia dell’ambiente naturalistico e faunistico, sia la valorizzazione della comunità locale. Il paesaggio della riserva è quello tipico dell’Appennino Centrale e fa parte del territorio dei Monti Simbruini e Carseolani.

L’Inghiottitoio di Luppa e il fiore all’occhiello della Riserva. La difficoltà del percorso all’interno dell’Inghiottitoio non permette la visita se non muniti di attrezzatura, in buone condizioni fisiche e soprattutto accompagnati da una buona guida speleo.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.
Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.

Min 5 – Max 15 partecipanti

Costo dell’escursione:
€15 a persona comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.

Chi parteciperà a questa escursione avrà un buono natalizio del 50% di sconto sulla prossima escursione.

Possibilità di pernotto in B&B

Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, coprizaino per pioggia, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, copripantaloni per pioggia, maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.

Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com

Iscriviti alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra mail e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un msg tramite WhatsApp al numero 3382717448 con il vostro nome e verrete aggiornati su tutte le nostre attività.

 

img_20161214_000330 Riserva Grotte di Luppa Riserva Grotte di Luppa Fonte della Rocca Fonte della Rocca - Luppa

post

Escursione guidata al Rifugio Coppo dell’Orso

Coppo dell'Orso

Domenica 11 dicembre 2016

Escursione guidata al Rifugio Coppo dell’Orso

Escursione: Fontanile di Tricaglio – Coppo dell’Orso (1870 m)
Dislivello: 800 m ca
Durata ascesa : 3 ore
Difficoltà: E
Partenza: ore 8,00
Lunghezza: a/r 7 km ca

Appuntamento ore 7,30 presso il monumento ai caduti in Piazza Torlonia ad Avezzano, ci sposteremo con mezzi propri verso il paese di Villavallelonga.

Da Villavallelonga si prende la strada che si inoltra nella valle e nel Parco Nazionale d’Abruzzo. Si parcheggia nei pressi del Fontanile di Tricaglio e si prende il sentiero che porta a Fonte Astuni.
L’attacco per il Rifugio Coppo dell’Orso (R2 PNA) è alla Fonte. All’inizio ci si può perdere, si sale sull’asse rifugio-Fonte con le spalle alla Fonte per circa m .100/150. Se ci si accorge che si è un poco destra o poco a sinistra , il sentiero è sbagliato ed è un altro sentiero in diagonale .
Dopo il sentiero si apre molto bene e si definisce su un crinale di roccia al centro di due Valli a sinistra Valle Fossate e a destra Vallone Martina. Il sentiero sale a zig zag con forti pendenze. Tutto il sentiero è dentro al bosco di Faggio di alto fusto e di grosse dimensioni. All’approssimarsi della cima, i faggi lasciano il posto ai cespugli battuti dal vento e i cespugli al prato- pascolo di alta quota. All’uscita dal bosco il sentiero curva in diagonale a sinistra. L’orizzonte si apre sempre di più fino a vedere il tetto del rifugio.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.
Min 5 – Max 15 partecipanti

Costo dell’escursione:
€ 15 a persona comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.

Per chi fosse interessato a venire il giorno prima, possiamo trovarvi un buon B&B

Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, coprizaino per pioggia, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata (no jeans), maglietta di ricambio, cappello, guanti, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.
Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com

Iscriviti alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra mail e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un msg tramite WhatsApp al numero 3382717448 con il vostro nome e verrete aggiornati su tutte le nostre attività.

Rifugio Coppo dell'Orso

Accompagnatore di Media Montagna

Escursione alla Grotta di San Benedetto, alla scoperta di Bon il Mazzamurello

grotta di San Benedetto, Monte Velino

Accompagnatore di Media Montagna

27 novembre 2016
Parco Naturale Regionale Sirente Velino
Escursione guidata professionalmente alla Grotta di San Benedetto – alla ricerca di Bon il Mazzamurello del Monte Velino.

Domenica 27 novembre, riproponiamo l’escursione alla Grotta di San Benedetto, annullata per maltempo il 12 novembre.

Escursione alla Grotta di San Benedetto
Da Casale da Monte alla Grotta di San Benedetto (1610 m)
Dislivello: 550 m ca
Durata a/r: 5 ore
Difficoltà: E

Appuntamento e partenza ore 8,30 al Rifugio Casale da Monte nel comune di Massa d’Albe, in località Forme.

Alle pendici del Monte Velino vive Bon il Mazzamurello, uno gnomo di montagna, una creatura fantastica e molto antica, custode di segreti e misteri. Anima giocosa del verde, che si farà beffe di chi è cattivo, aiutando invece chi avrà un cuore buono.
Se camminando nel bosco avrete la sensazione di essere silenziosamente osservati, ma girandovi per capire meglio non trovaste nessuno, non pensate semplicemente di esservi sbagliati, se osserverete meglio scoprirete di non essere soli e troverete i miei occhietti vispi lì nel verde dove amo nascondermi.

La vera storia di Bon, il Mazzamurello del Monte Velino
http://www.montagneselvagge.com/2016/08/13/la-vera-storia-di-bon-il-mazzamurello-del-monte-velino/

Le rocce ai piedi del Canalone e della crest Sud su ovest del Velino ospitano la Grotta di San Benedetto divisa in due ambienti, e che si apre in una parete verticale a 1610 m.
Il sito è mèta di pellegrinaggio per la gente dei paesi vicini, che da questa grotta ammirano spettacolari panorami sulla piana del Fucino.
L’itinerario supera nell’ultimo tratto delle rocce ripide ed erbose, abbastanza esposte, attrezzate con una cavo metallico.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.
Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.
Sarà possibile partecipare anche alla singola escursione del sabato e o della domenica.
Min 5 – Max 15 partecipanti

Costo dell’escursione:
€15 a persona comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.
Possibilità di pernotto in B&B nel paese di Massa d’Albe

Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, coprizaino per pioggia, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, copripantaloni per pioggia, maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.
Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com

Iscriviti alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra mail e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un msg tramite WhatsApp al numero 3382717448 con il vostro nome e verrete aggiornati su tutte le nostre attività.

 

img_0088

post

IMPRESSIONI DI NOVEMBRE – calendario escursionistico di novembre

escursioni di novembre

IMPRESSIONI DI NOVEMBRE

12 e 13 novembre
Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Sabato 12 Novembre – Osservati dal volo del grifone
Escursione alla Grotta di San Benedetto
Da Casale da Monte alla Grotta di San Benedetto (1610 m)
Dislivello: 550 m ca
Durata a/r: 5 ore
Difficoltà: E

Appuntamento e partenza ore 8,30 al Rifugio Casale da Monte nel comune di Massa d’Albe, in località Forme.

Le rocce ai piedi del Canalone e della crest Sud su ovest del Velino ospitano la Grotta di San Benedetto divisa in due ambienti, e che si apre in una parete verticale a 1610 m.
Il sito è mèta di pellegrinaggio per la gente dei paesi vicini, che da questa grotta ammirano spettacolari panorami sulla piana del Fucino.
L’itinerario supera nell’ultimo tratto delle rocce ripide ed erbose, abbastanza esposte, attrezzate con una cavo metallico.
Domenica 13 novembre – Dove dimoravano antichi ghiacciai
Escursione in Valle Majelama
Dislivello: 500 m ca
Durata a/r: 4,5 ore ca
Difficoltà: E

Appuntamento e partenza ore 8,30 al Rifugio Casale da Monte nel comune di Massa d’Albe, in località Forme.

L’ampia e solenne Valle Majelama è una delle valli appenniniche create dall’azione degli antichi ghiacciai. Stretto tra la Costa della Sentina e il crestone est del Cafornia, la valle piega a sinistra e dopo 4 km ca prende il nome di Valle del Bicchero. La valle è chiusa dal 15 febbraio al 15 agosto per rendere più tranquilla la nidificazione di una coppia di aquile.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.
Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.
Sarà possibile partecipare anche alla singola escursione del sabato e o della domenica.
Min 5 – Max 15 partecipanti

Costi del trekking:
€ 30 a persona, per entrambe le escursioni, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.
Sarà possibile partecipare anche ad una singola escursione, al costo di € 15 a persona per escursione.
Possibilità di pernotto in B&B
€ 50 camera doppia, € 30 camera singola, comprensivo di prima colazione.
€ 18 pranzo al Rifugio Casale da Monte se si raggiungono i 10 partecipanti, altrimenti in altro ristorante della zona a scelta con prezzo variabile.
€ 18 cena al Rifugio Casale da Monte se si raggiungono i 10 partecipanti, altrimenti in altro ristorante della zona a scelta con prezzo variabile.
Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, coprizaino per pioggia, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, copripantaloni per pioggia, maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.
Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com

 

Grotta di San Benedetto img_20160807_153240


19 e 20 novembre 2016
Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise
Sulle tracce dell’Orso bruno Marsicano e del Camoscio Appenninico

Sabato 19 novembre
Sui sentieri della Camosciara, nelle bellezze selvagge del Parco d’Abruzzo.
Difficoltà: E
Durata a/r: 4,5 ore ca

Appuntamento e partenza ore 8,30 nella piazza del paese di Pescasseroli.

Bellissima escursione sui sentieri della Camosciara, dal paese di Villetta Barrea alla Camosciara attraverso i sentieri H3 e G1, per proseguire con ritorno a Villetta Barrea per i sentieri G4 e I2

Domenica 20 novembre
Escursione sul Monte Amaro di Opi ( 1862 m)
Dislivello: 800 m ca
Difficoltà: E
Durata: 5 ore ca
Lunghezza a/r: 8 km ca

Appuntamento ore 7,30 nella piazza del paese di Pescasseroli

Dalla sua cima si gode un superbo panorama sugli incontaminati boschi circostanti, sulla verdissima e selvaggia Val Fondillo e su tutte le cime intorno, le guglie rocciose della Camosciara, la mole massiccia del Monte Marsicano, le vallate verso il Lago di Barrea e Pescasseroli, i circhi glaciali della Serra delle Gravare… e nelle giornate più limpide anche la Majella e il Velino!
L’escursione permette di immergersi in una natura superba, e di incontrare quasi sempre i veri padroni della montagna, i camosci appenninici che stazionano spesso sulle creste del Monte Amaro o al limitare del bosco.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.
Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.
Sarà possibile partecipare anche alla singola escursione del sabato e della domenica.
Min 5 – Max 15 partecipanti
Costi del trekking:
€ 35 a persona, per entrambe le escursioni, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.
Sarà possibile partecipare anche ad una singola escursione, al costo di € 15 per l’escursione di sabato ed € 20 per l’escursione di domenica
Possibilità di pernotto in Hotel a Pescasseroli o Gioia dei Marsi, a seconda del numero dei partecipanti.
€ 59 a persona in camera doppia, matrimoniale o singola, comprensivo di pernotto, cena, prima colazione e pranzo al sacco in entrambi i casi.

Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, coprizaino per pioggia, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata ( no jeans), copripantaloni per pioggia,maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.
Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com

parco nazionale d'Abruzzo national_park_of_abruzzo_latium_and_molise_02196

 


26 e 27 novembre
Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Escursione tra storia e vette

Sabato 26 Novembre
Percorso delle Mura di Alba Fucens
Dislivello: 50 m
Lunghezza: 3,5 km
Difficoltà: T
Durata a/r: 3 ore

Appuntamento e partenza ore 13,30 presso la piazza del paese di Alba Fucens

Il “Percorso delle Mura”, sviluppato nell’ambito del progetto Slow Trekking, rappresenta una nuova proposta di visita e scoperta del territorio dalla storia millenaria, immerso nel Parco Naturale Regionale Sirente Velino.
Attraverso il percorso M13, progettato proprio per offrire un nuovo punto di vista e una nuova modalità di visita del sito archeologico di Alba Fucens, il visitatore ha modo di effettuare un interessante tour lungo la possente cinta muraria in opera poligonale di circa 3 km che circonda la colonia romana e lungo la quale si aprono le quattro porte: Porta di Massa, Porta sud-est, Porta Massima e Porta Fellonica.
Domenica 27 novembre
Escursione sulla Serra di Celano – Monte Tino ( 1923 m)
Dislivello: 550 m
Durata: 5 ore
Difficoltà:E

Appuntamento e partenza ore 8,00 nella piazza principale di Ovindoli

Dal fontanile dei Curti al Monte Tino
Elegante da tutti i versanti, la Serra di Celano è stata per decenni una delle mete più care agli alpinisti e agli escursionisti nell’appennino centrale. Offre un panorama bellissimo, che include il Monte Velino, il Gran Sasso, la Majella, i Simbruini e i Monti del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. L’itinerario che parte da ovindoli è il più breve e piacevole. Dalla croce si può ammirare anche una panorama impressionante sulla sottostante piana di San Vittorino e su Celano

ll programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.
Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.
Sarà possibile partecipare anche alla singola escursione del sabato e o della domenica.
Min 5 – Max 15 partecipanti
Costi del trekking:
€ 30 a persona, per entrambe le escursioni, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.
Sarà possibile partecipare anche ad una singola escursione, al costo di € 15 a persona per escursione.
Possibilità di pernotto in B&B
€ 50 camera doppia, € 30 camera singola, comprensivo di prima colazione.
€ 18 pranzo al Rifugio Casale da Monte se si raggiungono i 10 partecipanti, altrimenti in altro ristorante della zona a scelta con prezzo variabile.
€ 18 cena al Rifugio Casale da Monte se si raggiungono i 10 partecipanti, altrimenti in altro ristorante della zona a scelta con prezzo variabile.
Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, coprizaino per pioggia, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, copripantaloni per pioggia, maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.
Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com


_0002_alba_fucens_anfiteatro pitch-2



Emozioni d’autunno nella Foresta Vetusta della Val Cervara

 

Val Cervara

Accompagnatore di Media Montagna

Incanto d’Autunno
22 – 23 ottobre 2016

Due giorni di Trekking nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, attraverso gli emozionanti e spettacolari colori d’autunno che Madre Natura indossa in questo periodo dell’anno.

“Lascia che la pace della natura entri in te come i raggi del sole penetrano le fronde degli alberi. Lascia che i venti ti soffino dentro la loro freschezza e che i temporali ti carichino della loro energia. Allora le tue preoccupazioni cadranno come foglie d’autunno”
John Muir

Programma del Trekking:
Sabato 22 ottobre 2016

Appuntamento ore 13.30 presso il monumento ai caduti in Piazza Torlonia ad Avezzano, ci sposteremo con mezzi propri verso il paese di Collelongo, sistemazione presso il B&B e spostamento verso il paese di Villavallelonga, in località Prati d’Angro, dove avrà inizio il nostro trekking.

Escursione: Prati di Angro – Aceretta (adatta anche ai bambini)
Dislivello: 100 m ca
Durata: 4 ore ca a/r
Difficoltà: T
Facile escursione (adatta anche ai bambini) in una bellissima valle circondata da selvagge e bellissime montagne del Parco d’Abruzzo. Immersi nel silenzio della natura e circondati dai magici colori dei boschi d’autunno.
Osserveremo la fauna selvatica con binocoli professionali forniti dall’organizzazione e con la tecnica del digiscopio, se saremo fortunati avremo la possibilità di osservare la fauna selvatica nei suoi comportamenti naturali.

Domenica 23 ottobre 2016
Escursione: Foresta Vetusta della Val Cervara, la faggeta più antica d’Europa
Dislivello: 600 m ca
Durata: 5 ore a/r
Difficoltà: E
Partenza: ore 7,30 dal paese di Collelongo

L’escursione avviene solo attraverso il sentiero R5, che dai Prati d’Angro porta alla sorgente Puzza, scoprendo questa rara e antica faggeta.
Se la vita di un uomo non può arrivare ad abbracciare un tempo più lungo di un secolo, la sua terra, al contrario, conosce creature in grado di raccogliere secoli di memoria in una sola esistenza, divenendo custodi di un sapere antico.
È questo che accade quando siamo in luoghi incantati come la foresta di Val Cervara, nel Comune di Villavallelonga, nel territorio del parco nazionale d’Abruzzo, Lazio, Molise, dove sopravvive al tempo la più antica faggeta d’Europa.
Questa palma d’eccellenza fu riconosciuta al bosco di Val Cervara dall’università della Tuscia agli inizi del nostro secolo, quando un team di studiosi è riuscito a provare l’esistenza di faggi pluricentenari, con un nutrito numero di esemplari che supera addirittura i 480 anni d’età. L’equipe di esperti, guidata dai professori Schirone e Piovesan, grazie all’analisi dendrocronologica, ha potuto ricostruire una serie cronologica che, quindi, si estenderebbe dal 1523 ad oggi. Il più antico conta ben 503 anelli chiaramente rilevabili da questo tipo di analisi, ma potrebbe essere persino più antico, se si considerano i molti altri incompleti.
Mezzo millennio di vita e di memoria.
Mentre Magellano partiva con tre velieri per raggiungere l’Oceano indiano, Carlo V veniva incoronato Re dei Romani ad Aquisgrana ed Enrico VIII fondava la chiesa anglicana, questi giovani faggi, oggi ultimi della loro generazione in Europa e candidati a divenire patrimonio dell’UNESCO per questa ragione, vedevano già la luce e segnavano la storia.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.

Sarà possibile partecipare anche alla singola escursione del sabato e o della domenica.
Min 5 – Max 15 partecipanti

Costi del trekking:
€ 25 a persona (escursione del 22 e 23),comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.

€ 10 per l’escursione ai Prati di Angro – Aceretta
€ 15 per l’escursione alla Foresta Vetusta di Val Cervara
€ 50 comprensivo di pernotto, cena e prima colazione.
Presso B&B nel paese di Collelongo

Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, coprizaino per pioggia, copripantaloni per pioggia, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata ( no jeans), maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, barrette energetiche, frutta secca.

Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com

faggio-secolare img_20160930_113744 lentrata-della-val-cervara val-cervara-4 val-cervara-5