Postato il |


Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

EREMO DI SAN GIOVANNI ALL’ORFENTO

dom 27 maggio, 2018

EREMO DI SAN GIOVANNI ALL’ORFENTO
Parco Nazionale della Majella

27 maggio 2018

Percorreremo le vie dove un tempo i pastori erano di casa e raggiungeremo, immersi nella natura più incontaminata, l’ Eremo di San Giovanni, forse il più suggestivo fra gli eremi celestini.
Mentre lo ammireremo dal roccione antistante, dentro di noi da un lato si agiteranno tante domande su come un tempo si riuscisse a vivere in luoghi isolati come questo, mentre dall’altro il cuore troverà una pace che solo questi posti regalano. Non a caso venivano infatti scelti come luoghi di eremitaggio o comunque di culto: le energie della natura racchiuse fra queste rocce, fra i suoi alberi e le sue acque, sono rare e preziose.

Rivivremo quindi lo spirito dei tempi andati, fra i ricordi di pastori che in ogni epoca usarono lo sgrottamento come rifugio, e la storia di uno degli uomini più contraddittori e carismatici del XIII secolo, Pietro da Morrone alias Pietro Angelerio, altrimenti detto Celestino V.
Forse uno dei percorsi più ricchi di stimoli che l’Abruzzo possa regalarci:
viaggeremo a ritroso nel tempo, a partire dal secolo scorso, in cui erano ancora vive alcune delle più radicate tradizioni agro-silvo-pastorali della zona, dove ogni piccolo paese o contrada doveva garantirsi l’autosufficienza anche nei mesi più difficili, sfruttando risorse impensabili per noi abituati agli infiniti agi delle nostre case;
all’interno dell’Eremo scopriremo una delle opere più avanzate di ingegneria idraulica del I millennio d.c. e proveremo ad immaginare come fosse la struttura dell’Eremo quando era ancora abitato dai monaci; ci affacceremo sulla Valle dell’Orfento, lì dove volteggia l’aquila che ha scelto di nidificare fra le sue pareti.


Partiremo da quota 810 m di De Contra di Caramanico, lì dove il sentiero B2 si incontra, per lasciare loro il passo, col sentiero del Parco e quello delle Capanne. Al primo bivio, poco più di 100 m dopo, gireremo a destra e, circa 300 m a seguire, volteremo ancora a destra prendendo il sentiero B1 che da ora ci accompagnerà, seguendo i numerosi omini e segnavia presenti lungo il tragitto, per quasi tutto il tragitto. Saliremo costantemente, ma senza mai strappi e pendenze troppo ripide, fino ad arrivare a lambire il bosco a quota 1.400 m. Dalla partenza, avremo percorso circa 4,7 km, per giungere dove il B1, per i successivi 700 m, corre parallelo al sentiero dello Spirito. A quota 1.500 m lasceremo il B1 per il solo sentiero dello Spirito che comincerà a scendere nella faggeta, ma sempre su sentiero ben evidente e ben segnalato. Non manca molto alla meta ma c’è da evidenziare un punto esposto: il sentiero è ben comodo e solido, ma alla sua destra corre uno strapiombo che ci regala panorami meravigliosi ma anche emozioni forse troppo forti per chi soffre di vertigini ed esposizione al vuoto. Il tratto in questione è molto breve e si percorre in pochi minuti, per poi reimmettersi nel bosco. Con altri in 5 minuti nella faggeta, giungeremo infine all’Eremo di S. Giovanni a quota 1.340 m.
Il ritorno vedrà lo stesso itinerario dell’andata.


DOVE: PARCO NAZIONALE DELLA MAJELLA
PERCORSO: 14 km a/r
DURATA: 8 ore.
ADATTO: a persone mediamente allenate che non soffrono di esposizione al vuoto.
DISLIVELLO (complessivo positivo): 800 m.
DIFFICOLTA’: EE.
RITROVO: Nei pressi del ristorante Il Cervo a De Contra di Caramanico.
QUANDO: alle ore 8.00.

ATTREZZATURA NECESSARIA: Zaino con spallacci, scarponcini da montagna che proteggano anche le caviglie, bastoncini da trekking se abituati all’uso, abbigliamento a strati, giacca antivento e antipioggia, macchina fotografica, guanti, cappello, barrette o panino, acqua, crema solare.


Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 18.00 del giorno prima.

Min 5 – Max 15 partecipanti

Costi dell’escursione guidata:
€ 20 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento ( Rct professionale).


Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.

Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter diwww.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

infosm

Info e prenotazioni:

Ercole Marchionni
3382717448
info@montagneselvagge.com
Accompagnatore di Media Montagna/Maestro di Escursionismo
Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo
Istruttore di Nordic Walking
Scuola Italiana Nordic Walking

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività