Posts Tagged "abruzzo"


Montagne Selvagge organizza:

In cammino tra briganti, eremi, laghi e boschi

1, 2, 3 novembre 2019

Henry David Thoreau disse che “la salvezza del mondo è nella natura selvaggia “, ancor di più in un’epoca come questa, dove le moderne abitudini ci deviano dalla semplicità di cui abbiamo bisogno per stare bene veramente: vita all’aria aperta, camminare e tornare alla natura.

Tre giorni di trekking nelle selvagge emozioni di Madre Natura: tra vette, eremi, laghi di montagna, boschi, animali selvatici, storia, arte, cultura, leggende, tradizioni e briganti.

Per conoscere la bellezza della vita all’aria aperta e le antiche storie dei popoli Marsi. Faremo escursioni nel bosco per vivere la sua magia, la sua tranquillità e il suo silenzio.

Osserveremo il volo del grifone alle pendici del Monte Velino, seguiremo le tracce degli animali selvatici, ed impareremo a riconoscerle, così come la flora più rappresentativa del posto. Osserveremo la fauna selvatica dalla giusta distanza, osservando i suoi comportamenti naturali. Gusteremo i magnifici panorami che dalle altezze creano indimenticabili emozioni.

La ricchezza del Parco Regionale Sirente Velino e delle Montagne della Duchessa non sono solo nella loro natura, ma anche nel loro prezioso patrimonio di storia, cultura e tradizioni, ereditato da un passato che ha contribuito a definire l’identità di questo territorio e della sua comunità e i cui segni sono ancora oggi ben conservati ed apprezzabili.

 

Possibilità di partecipare anche alla singola escursione


Programma:

 

Venerdì 1 novembre

Arrivo a nel paese di Torano, situato nel comune di Borgorose (RI) alle ore 14.30, sistemazione presso l’Ostello Casa Bella e presentazione del programma.

Ore 15.00 – spostamento con i mezzi propri, inizio escursione lungo il Cammino dei Briganti da Cartore a Rosciolo dei Marsi

Ore 20.00 – Inizio cena

La Marsica e il Cicolano sono terre di boschi, montagne e storie di briganti. In particolare il territorio attraversato da questo cammino è un territorio di confine, oggi tra Abruzzo e Lazio, ieri tra Stato Pontificio e Regno Borbonico. I briganti vivevano sul confine per passare da una parte all’altra a seconda della minaccia.

Queste antiche vie di comunicazione narrano anni ed anni di vite e di storie.

Oggi questi sentieri vengono ricordati per la figura del brigante, che trovava rifugio negli anfratti più nascosti di queste montagne.

Nel settembre del 1964 venne in questi luoghi anche Walter Bonatti, alpinista di fama mondiale. Egli venne in visita a Sant’Anatolia, dal caro amico e collega Gigi Panei, uno dei migliori alpinisti dell’epoca, nato appunto a Sant’Anatolia.

Dislivello positivo: 200 m

Difficoltà: facile

Lunghezza a/r: 7 km


Sabato 2 novembre 2019

Escursione guidata al Lago della Duchessa, in una terra incantata e dai toni magici.

Riserva Naturale Regionale Montagne della Duchessa.

Ore 8.00 – Spostamento con i mezzi propri, inizio escursione presso il Borgo di Cartore

Ore 13.00 – Pranzo al sacco

Ore 20.00 – Inizio cena

Il Lago della Duchessa, posto a 1788 m in una conca glaciale sovrastata da imponenti cime come Murolungo 2184 m e Monte Morrone 2141, è uno dei laghi più alti dell’Appennino centrale.

Terra incantata dai toni magici, fu in grado di far maturare, nei secoli, storie e leggende che per lungo tempo ne conservarono il fascino.

Dislivello: 850 m ca

Durata totale: 7 ore ca (soste incluse)

Lunghezza: 8,5 km a/r

Difficoltà: E


Domenica 3 novembre 2019

Escursione guidata alla Grotta di San Benedetto, osservazione del volo del grifone.

Ore 8.30 – Spostamento con i mezzi propri, inizio escursione presso il paese di Massa d’Albe (Aq)

Ore 13.00 – Pranzo al sacco

Ore 15.30 – fine escursione

Avremo la possibilità di osservare il maestoso volo del Gyps Fulvus, ovvero il grifone, l’avvoltoio del vecchio mondo, che con i suoi 2,80 m circa di apertura alare ci regalerà grandi emozioni… ma non solo lui! Tutto il percorso sarà emozionante, dalla partenza all’arrivo, dove godremo di panorami indimenticabili.

Le rocce ai piedi del Canalone e della Crest Sud su ovest del Velino ospitano la Grotta di San Benedetto divisa in due ambienti, e che si apre in una parete verticale a 1670 m.

Il sito è meta di pellegrinaggio per la gente dei paesi vicini, che da questa grotta ammirano spettacolari panorami sulla piana del Fucino

Dislivello: 580 m ca

Durata a/r: 5 ore

Difficoltà: E

Lunghezza a/r: 9 km


Le escursioni verranno guidate da un Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi nel punto prestabilito con la massima professionalità ed esperienza, vi darà informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Min 6 – Max 16 partecipanti

Prenotazione obbligatoria entro il 28 ottobre 2019


 

Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati: uno strato primario per regolare la traspirazione, uno strato intermedio capace di mantenere la temperatura corporea costante ed uno strato superiore per proteggersi dagli agenti esterni


Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, bastoncini telescopici (facoltativi), maglietta, pile o maglione, guanti, cappello, giacca a vento impermeabile, maglietta di ricambio, pantaloni, medicinali personali, borraccia per l’acqua (1,5 lt), sali minerali, frutta secca.


 

Quota di partecipazione:

€ 150 a persona

Comprensivo di due pernotti, due cene, due prime colazioni, due pranzi al sacco.

Tre Escursioni guidate, segreteria, assicurazione (Rct professionale).

I pernotti sono in camere da cinque o sei persone con bagno esterno per ogni camera

Sono disponibili anche una camera matrimoniale, una doppia e una singola con bagno esterno.

Aggiungere € 8 a persona


Info e prenotazioni:

3382717448, info@montagneselvagge.com

www.montagneselvagge.com

 

Note sulle quote: Per definire la prenotazione è necessario versare un acconto tramite iban, richiedere informazioni via telefono al numero 3382717448 oppure tramite mail info@montagneselvagge.com


 

Iscriviti alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra mail e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un msg tramite WhatsApp al numero 3382717448 con il vostro nome e verrete aggiornati su tutte le nostre.

 

Leggi Tutto

Atropa Trekking & Montagne Selvagge 
Presentano:

Domenica 13 ottobre
Traversata delle Mainarde
Trekking di 23 km e sei vette over 2000

Il gruppo montuoso ha uno sviluppo da Nord-Ovest a Sud-Est e parte dal Passo dei Monaci 1967 m (ai piedi del Monte la Meta) con cime che spesso superano i 2000 metri: la Metuccia 2105 m, Monte a Mare 2160 m, Coste dell’Altare 2075 m, Cappello del Prete 2013 m, Monte Mare 2020 m, Monte Ferruccia 2005 m e Monte Marrone 1805 m.


Una lunga ed entusiasmante escursione sul crinale di una delle zone meno frequentate e più selvagge del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Un percorso che ci porterà indietro nel tempo presso la grotta del sanguinario brigante Domenico Fuoco che perse la vita nei pressi del Monte Meta nella notte tra il 17 e 18 agosto 1870, sulle trincee tedesche ancora ben visibili sul crinale di Monte Mare e Monte Marrone testimoni di una battaglia avvenuta il 31 Marzo 1944 tra il Corpo Italiano di Liberazione e reparti tedeschi, e nella capanna di Charles Moulin, singolare pittore che nei primi del ‘900 lasciò Parigi, da artista affermato, per vivere nella quasi completa solitudine su queste vette. Un viaggio ricco di natura, di storia, di emozioni, da vivere appieno nel versante molisano del Parco.


Tempo di percorrenza: 10/13 ore
Lunghezza complessiva: 23 km
Difficoltà: Escursionista Esperto
Dislivello complessivo in salita: 1233 metri
Dislivello complessivo in dicesa: 1717

È richiesto un buon allenamento fisico


Ritrovo:
ore 05.30 presso la piazza del paese di Alfedena.
Spostamento con auto proprie sul Pianoro Le Forme e partenza dell’escursione.
Per coloro che sono interessati a venire il giorno prima, possono contattarci e vi daremo informazioni per il pernotto.


L’escursione verrà guidata da due Accompagnatori di Media Montagna e Maestri di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi in vetta con la massima professionalità ed esperienza, vi daranno informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.


In montagna le condizioni meteorologiche cambiano con grande facilità. Occorre essere preparati a repentini annuvolamenti e pioggia, per cui è calorosamente consigliato un equipaggiamento adeguato, in grado di far fronte a qualunque evenienza.
Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati: uno strato primario per regolare la traspirazione, uno strato intermedio capace di mantenere la temperatura corporea costante ed uno strato superiore per proteggersi dagli agenti esterni (pioggia, vento, neve).

Equipaggiamento e attrezzatura:
Zaino da montagna, scarpe da trekking a caviglia alta, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi, maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua, (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.



Costi del trekking:
€ 25 a partecipante, comprensivo di escursione guidata a cura di due Accompagnatori di Media Montagna/Maestri di Escursionismo e di copertura assicurativa per tutta la durata dell’escursione
( Rct Professionale).
Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Minimo 8 – massimo 18 partecipanti

La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.

Info e prenotazioni:
Ercole
3382717448, info@montagneselvagge.com
Simone
3398103359

_______________________________________________
Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.
Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

Leggi Tutto

Sei ottobre duemiladiciannove

Emozionante escursione guidata sul Monte Bicchero (2161 m), nel Parco Naturale Regionale Sirente Velino, tra Altezze e Profondità con un gruppo audace e volenteroso.

Questo itinerario ha portato i nostri sguardi e i nostri sentimenti sulle Altezze delle vette… Monte Velino, il Cafornia, il Costone, le Montagne della Duchessa, Costa Stellata, Capo di Pezza, Punta Trento, Punta Trieste, Monti della Magnola…e le Profondità delle valli glaciali di Majelama, il Bicchero e Teve. Ogni volta che si ritorna da una giornata in montagna, il giorno dopo, ti accorgi che una nuova energia è nata in te… pian piano comprendi che istanti, momenti e attimi, in quei luoghi non fuggono via ma sono parte integrante di te.

Grazie a tutti!

 

 

Leggi Tutto
A Scuola di Natura

A Scuola di Natura


Postato il Ott 8, 2019

A Scuola di Natura

Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Viaggi d’istruzione, soggiorni scolastici ed educazione ambientale per Scuole primarie e secondarie di I grado.

Programmi per scuole, famiglie, gruppi e comitive.

 

Portare i bambini sin da piccoli in montagna, secondo noi, è fondamentale per la loro stessa educazione. Purtroppo, oggi come oggi, abbiamo a disposizione troppa tecnologia per intrattenerli o distrarli e i bambini possono facilmente rimanerne legati, vivendo la relazione con lo schermo quasi ipnotizzati.

Camminare in montagna, respirare e correre liberamente all’aria aperta, tra il bosco e i sentieri da cui si aprono orizzonti infiniti, può donare al bambino quella sana felicità fatta di semplicità e vita.

Accompagnare i bambini in montagna è un’esperienza unica.

Metterli in ascolto con il mondo di Madre Natura, vederli sorridere e interessati alle piante, agli animali e le loro tracce, ti fa capire l’importanza della vita all’aria aperta.

Leggi Tutto

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività



Proseguendo la navigazione di questo sito accetti l'utilizzo dei cookies e l'intera privacy policy della quale puoi prendere lettura