Posts Tagged "escursioni guidate"


Escursione al Lago della Duchessa, in una terra incantata e dai toni magici

Dom 26 Maggio, 2019

Domenica 26 maggio
Escursione al Lago della Duchessa, in una terra incantata e dai toni magici

Riserva Naturale Regionale Montagne della Duchessa

 


Appuntamento ore 8.30, presso uscita autostradale A 24 di Valle del Salto, parcheggio Hotel La Duchessa

Dislivello: 850 m ca
Durata totale: 7 ore ca ( soste incluse)
Lunghezza: 8,5 km a/r
Difficoltà: E

Il Lago della Duchessa, posto a 1788 m in una conca glaciale sovrastata da imponenti cime come Murolungo 2184 m e Monte Morrone 2141, è uno dei laghi più alti dell’Appennino centrale.

Terra incantata dai toni magici, fu in grado di far maturare, nei secoli, storie e leggende che per lungo tempo ne conservarono il fascino.


Solo uomini in grado di resistere al freddo, al caldo, a condizioni estreme o all’incontro epico degli elementi, secondo le leggende, poterono viverci e le Montagne di questi luoghi li definirono “selvatici” ricordandone le gesta.

Dalla fontana del paese di Cartore si prende la strada che piega decisamente verso sinistra. Dopo pochi minuti si giunge ad un netto bivio, si lascia la strada e si prende a destra il sentiero che entra nell’incassato vallone di Fua.
Una volta usciti dal bosco si raggiunge il primo casale, e si prosegue per prati fino a giungere sulle sponde del lago della Duchessa.


 


Costi dell’escursione:

€ 20 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento ( RC Professionale).

Min 5 – Max 18 partecipanti

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 18.00 del giorno prima.


Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi, maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco

La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.


Info e prenotazioni:
3382717448 (anche whatsapp)
info@montagneselvagge.com

www.montagneselvagge.com


Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.
Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

Leggi Tutto

Atropa Trekking & Montagne Selvagge

Presentano:

Domenica 16 giugno 2019

Traversata delle Mainarde – Trekking di 23 km e sei vette over 2000

Il gruppo montuoso ha uno sviluppo da Nord-Ovest a Sud-Est e parte dal Passo dei Monaci 1967 m (ai piedi del Monte la Meta) con cime che spesso superano i 2000 metri: la Metuccia 2105 m, Monte a Mare 2160 m, Coste dell’Altare 2075 m, Cappello del Prete 2013 m, Monte Mare 2020 m, Monte Ferruccia 2005 m e Monte Marrone 1805 m.


Una lunga ed entusiasmante escursione sul crinale di una delle zone meno frequentate e più selvagge del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Un percorso che ci porterà indietro nel tempo presso la grotta del sanguinario brigante Domenico Fuoco che perse la vita nei pressi del Monte Meta nella notte tra il 17 e 18 agosto 1870, sulle trincee tedesche ancora ben visibili sul crinale di Monte Mare e Monte Marrone testimoni di una battaglia avvenuta il 31 Marzo 1944 tra il Corpo Italiano di Liberazione e reparti tedeschi, e nella capanna di Charles Moulin, singolare pittore che nei primi del ‘900 lasciò Parigi, da artista affermato, per vivere nella quasi completa solitudine su queste vette. Un viaggio ricco di natura, di storia, di emozioni, da vivere appieno nel versante molisano del Parco.


Tempo di percorrenza: 10/12 ore

Lunghezza complessiva: 23 km

Difficoltà: Escursionista Esperto

Dislivello complessivo in salita: 1233 metri

Dislivello complessivo in dicesa: 1717

È richiesto un buon allenamento fisico

 


Ritrovo:

ore 7.00 presso la piazza del paese di Alfedena.

Spostamento con auto proprie sul Pianoro Le Forme e partenza dell’escursione.


L’escursione verrà guidata da due Accompagnatori di Media Montagna e Maestri di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi in vetta con la massima professionalità ed esperienza, vi daranno informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.


In montagna le condizioni meteorologiche cambiano con grande facilità. Occorre essere preparati a repentini annuvolamenti e pioggia, per cui è calorosamente consigliato un equipaggiamento adeguato, in grado di far fronte a qualunque evenienza.

Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati: uno strato primario per regolare la traspirazione, uno strato intermedio capace di mantenere la temperatura corporea costante ed uno strato superiore per proteggersi dagli agenti esterni (pioggia, vento, neve).


Equipaggiamento e attrezzatura:

Zaino da montagna, scarpe da trekking a caviglia alta, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi, maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua, (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.


Costi del trekking:

€ 25 a partecipante, comprensivo di escursione guidata a cura di due Accompagnatori di Media Montagna/Maestri di Escursionismo e di copertura assicurativa per tutta la durata dell’escursione

( Rct Professionale).

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Minimo 8 – massimo 18 partecipanti

La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.


Info e prenotazioni:

Ercole

3382717448, info@montagneselvagge.com

Simone

3398103359


Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.

Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure

Leggi Tutto

Domenica 26 maggio
Escursione al Lago della Duchessa, in una terra incantata e dai toni magici

Riserva Naturale Regionale Montagne della Duchessa

 


Appuntamento ore 8.30, presso uscita autostradale A 24 di Valle del Salto, parcheggio Hotel La Duchessa

Dislivello: 850 m ca
Durata totale: 7 ore ca ( soste incluse)
Lunghezza: 8,5 km a/r
Difficoltà: E

Il Lago della Duchessa, posto a 1788 m in una conca glaciale sovrastata da imponenti cime come Murolungo 2184 m e Monte Morrone 2141, è uno dei laghi più alti dell’Appennino centrale.

Terra incantata dai toni magici, fu in grado di far maturare, nei secoli, storie e leggende che per lungo tempo ne conservarono il fascino.


Solo uomini in grado di resistere al freddo, al caldo, a condizioni estreme o all’incontro epico degli elementi, secondo le leggende, poterono viverci e le Montagne di questi luoghi li definirono “selvatici” ricordandone le gesta.

Dalla fontana del paese di Cartore si prende la strada che piega decisamente verso sinistra. Dopo pochi minuti si giunge ad un netto bivio, si lascia la strada e si prende a destra il sentiero che entra nell’incassato vallone di Fua.
Una volta usciti dal bosco si raggiunge il primo casale, e si prosegue per prati fino a giungere sulle sponde del lago della Duchessa.


 


Costi dell’escursione:

€ 20 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento ( RC Professionale).

Min 5 – Max 18 partecipanti

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 18.00 del giorno prima.


Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi, maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco

La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.


Info e prenotazioni:
3382717448 (anche whatsapp)
info@montagneselvagge.com

www.montagneselvagge.com


Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.
Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

Leggi Tutto

Altopiano di Rascino: dai boschi secolari al lago e le stelle.

Weekend lungo il cammino Santi e Briganti

Altopiano di Rascino – Fiamignano (RI)

Da sabato 18 maggio a domenica 19 maggio

 

L’itinerario proposto attraversa la zona di montagne e altipiani del cammino dei Santi e Briganti; un cammino realizzato dal comune di Fiamignano successivamente al concorso nazionale di murales “Il Cicolano dei briganti al muro”, che ha fatto conoscere la storia e le radici di un territorio di confine tra Stato Pontificio e Regno delle Due Sicilie.

Cammineremo in un territorio ancora integro dal punto di vista ambientale, tra le faggete secolari del complesso di Monte Nuria e le fioriture che contornano il lago dell’altopiano di Rascino.

La zona ha mantenuto un elevato grado di naturalità anche se ci sono segni dell’uomo che rimandano alla storia del tempo che fu: la pastorizia, le “casette” e le aie di battitura sugli altipiani; le rocche (il castello di Rascino, la torre di Poggio Poponesco); la religiosità popolare (chiesette alpestri, la storia di Santa Chelidonia); il brigantaggio (Berardino Viola, uno dei più noti briganti del Cicolano, ebbe i natali nel comune di Fiamignano)

Il complesso di monte Nuria e l’altopiano di Rascino sono Siti di Interesse Comunitario nei quali gli habitat di flora e fauna vanno preservati per permettere il mantenimento di una biodiversità elevata.

Il complesso di monte Nuria (SIC IT6020015) – caratterizzato da densi boschi di faggio – è identificato SIC soprattutto per la natura del terreno (terreni erbosi calcarei alpini, lande alpine e boreali, pareti rocciose calcaree) e la presenza di animali (lupo, gatto selvatico, cervo, capriolo, martore, salamandra dagli occhiali, tritone crestato italiano).

L’altopiano di Rascino (SIC IT6020014) – caratterizzato dall’omonimo lago – è individuato SIC essenzialmente per la presenza di laghi eutrofici naturali, stagni temporanei, fauna anfibia e formazioni erbose ricche di specie floreali tra le quali orchidee.

Punto di ritrovo a Fiamignano RI, dove saremo accolti dall’amministrazione comunale per un saluto di benarrivati e buoni passi.

Ci trasferiremo al punto di inizio del nostro trekking percorrendo una strada in quota e fermandoci per osservare il panorama che dai borghi del Cicolano spazierà fino alla piana aquilana.

Incominceremo il nostro cammino dal valico abruzzese di Sella di Corno, scavalcando le propaggini del complesso di Monte Nuria con belle vedute sulle montagne circostanti (monte Calvo, i gruppi della Duchessa e del Velino, le montagne della Petrella) e sull’altopiano di Rascino proprio nel periodo delle fioriture e del massimo livello del lago.

Faremo una puntata al castello di Rascino che domina il lago come un soldato di vedetta e poi raggiungeremo la piccola struttura sull’altopiano dove ceneremo con prodotti tipici.

Dopo cena avremo la possibilità di osservare il cielo stellato, totalmente privo di sorgenti di inquinamento luminoso.

Domenica mattino, dopo colazione, osservando i boschi e le tipiche “casette” che punteggiano il paesaggio, attraverseremo l’altipiano fino ai suoi margini; raggiungeremo il valico di Sant’Angelo con il panorama che si aprirà sulla piana del Cicolano e poi raggiungeremo Fiamignano con la torre di Poggio Poponesco a guardia del lago del Salto dove ci saluteremo.


PROGRAMMA

SABATO 18 MAGGIO 2019

Da Sella di Corno all’Altopiano di Rascino

Sella di Corno, Valle di Cappelletto, Forcella di Rascino, Castello di Rascino, Piana di Rascino

Lunghezza: 10 km

Dislivello positivo: 500 m

Dislivello negativo: 360 m

  • ORE 10,00 RITROVO A FIAMIGNANO RI – piazza Gabriele D’Annunzio (davanti l’ufficio postale)
  • ORE 10,15 SALUTO DELLE AUTORITÀ
  • ORE 10,45 TRASFERIMENTO A SELLA DI CORNO
  • ORE 11,45 ARRIVO A SELLA DI CORNO AQ
  • ORE 12,00 PARTENZA 1a TAPPA CAMMINO DEI SANTI E BRIGANTI
  • ORE 17,00 ARRIVO ALL’ALTOPIANO DI RASCINO
  • ORE 19 CENA CON PRODOTTI TIPICI
  • ORE 21 OSSERVAZIONE DEL CIELO STELLATO
  • PERNOTTAMENTO IN B&B


DOMENICA 19 MAGGIO 2019

Piana di Rascino, piana dell’Aquilente, valico di Sant’Angelo Fiamignano, Poggio Poponesco.

Lunghezza: 15 km

Dislivello positivo: 450 m

Dislivello negativo: 520 m

  • ORE 9 COLAZIONE
  • PARTENZA 2a TAPPA CAMMINO DEI SANTI E BRIGANTI
  • ORE 16,00 ARRIVO A FIAMIGNANO (POGGIO POPONESCO)
  • ORE 16,30 SALUTI


LA PARTECIPAZIONE AL TREKKING È RISERVATA AI PRIMI 15 ISCRITTI AL PREZZO DI € 60 CHE COMPRENDE SERVIZIO DI SEGRETERIA, GUIDA AUTORIZZATA, ASSICURAZIONE

Per il servizio di pensione completa (sabato 18.05: cena con prodotti locali e pernotto; domenica 19.05:  colazione e pranzo al sacco) è prevista una spesa approssimativa di € 60.

Pernotto in piccole strutture caratteristiche con condivisione della camere


Le escursioni verranno guidate da un Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi nel punto prestabilito con la massima professionalità ed esperienza, vi darà informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Min 6 – Max 15 partecipanti


Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati: uno strato primario per regolare la traspirazione, uno strato intermedio capace di mantenere la temperatura corporea costante ed uno strato superiore per proteggersi dagli agenti esterni


Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, bastoncini telescopici (facoltativi), maglietta, pile o maglione, guanti, cappello, giacca a vento impermeabile, maglietta di ricambio, pantaloni, medicinali personali, borraccia per l’acqua (1,5 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco per il sabato.


Info e prenotazioni:

3382717448, info@montagneselvagge.com

www.montagneselvagge.com

 

Iscriviti alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra mail e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un msg tramite WhatsApp al numero 3382717448 con il vostro nome e verrete aggiornati su tutte le nostre attività.

 

Leggi Tutto

Sabato 11 e domenica 12 maggio

Workshop di fotografia naturalistica nel Parco Naturale Regionale Sirente Velino, alle pendici del Monte Velino e del Monte Cafornia, organizzato da Montagne Selvagge in collaborazione con il fotografo Luigi Tassi.

L’accompagnamento sarà a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo.


Obiettivi:

Le escursioni saranno mirate alla realizzazione di immagini naturalistiche cariche di bellezza, magia ed emozioni, e alla conoscenza e utilizzo dell’attrezzatura fotografica posseduta.

Insegnamento delle nozioni fondamentali per realizzare delle buone fotografie come: principi per una corretta esposizione; la messa a fuoco; l´uso del cavalletto; la scelta degli obiettivi; la composizioni dell’immagine; lo sviluppo dei files.

 


 

Programma

Ritrovo: sabato 11 maggio ore 10.00 presso il Rifugio Casale da Monte, nel paese di Forme(Aq)

Presentazione programma, introduzione degli obiettivi del workshop, dalla fauna che andremo ad incontrare e dell’ambiente in cui ci muoveremo

Inizio escursione, pranzo al sacco e rientro in rifugio per le 17.00

Visione e analisi delle foto scattate

Cena e pernotto presso il Rifugio Casale da Monte

Domenica 12 maggio

Sveglia ore 7:00, colazione, obiettivi della giornata e inizio attività ore 8.30

Inizio escursione e seconda parte del workshop con termine attività ore 15.00

Visione e analisi delle foto scattate

Difficoltà escursioni:

Difficoltà medio/facile, su sentieri scelti appositamente in base alle esigenze del workshop fotografico.

 


Attrezzatura consigliata:

Mirrorless o Reflex con ottiche dal 28mm al 200mm (equivalente in caso di APS-C); ok anche le Bridge con la possibilità di regolare tempi e diaframmi. Un treppiede e un filtro polarizzatore completano l’equipaggiamento di base.

Info per la parte fotografica:

Possono sembrare raccomandazioni banali ma:

Ricordate di portare i carica-batterie, mettete nella borsa almeno due schede SD, portate l’occorrente per pulire lenti e sensore

Ad ogni partecipante svilupperemo con LigthRoom due files con la spiegazione delle correzioni

(Invio con WeTrasfer entro la settimana successiva al WS)


Costi:

Il costo per l’intero workshop sopra descritto è di € 150 a persona

Cosa comprende:

Affiancamento sul campo da parte del docente fotografo

Analisi foto realizzate e post produzione di alcune di esse

Accompagnamento in escursione da parte di una guida iscritta al Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo

Copertura assicurativa (RCT Professionale).

Non comprende il costo del rifugio

Il costo per il Rifugio Casale da Monte è di € 55

Per coloro che vengono ds lontano e vogliono pernottare in rifugio

Cosa comprende:

Pernotto in camerata con letti a castello, cena del sabato (tagliere, primo, secondo, contorno, vino e acqua), colazione e pranzo al sacco per la domenica.

Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati: uno strato primario per regolare la traspirazione, uno strato intermedio capace di mantenere la temperatura corporea costante ed uno strato superiore per proteggersi dagli agenti esterni


Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, bastoncini telescopici (facoltativi), maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni, maglietta di ricambio, guanti, cappello, medicinali personali, borraccia per l’acqua (1,5 lt), pranzo al sacco per il sabato, coperte o sacco a pelo per il pernotto in rifugio.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro il 7 maggio

Min 6 – Max 15 partecipanti.

Per il penotto in rifugio ci sono massimo 10 posti letto


Info e prenotazioni:

3382717448, info@montagneselvagge.com


Iscriviti alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra mail e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un msg tramite WhatsApp al numero 3382717448 con il vostro nome e verrete aggiornati su tutte le nostre attività.

 

Leggi Tutto

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività



Proseguendo la navigazione di questo sito accetti l'utilizzo dei cookies e l'intera privacy policy della quale puoi prendere lettura