Posts Tagged "escursioni in abruzzo"


Sabato 23 dicembre 2017

Sulle tracce di Orione

Escursione astronomica notturna guidata e polentata in Rifugio di montagna.

Appuntamento ore 17.00 presso il Rifugio Casale da Monte, nel comune di Forme (Aq).

Parco Naturale Regionale Sirente Velino

Facile escursione notturna per conoscere le stelle e i loro segreti. Osservazione astronomica con telescopio professionale a cura dell’astrofilo Franco Salvati.

  • Il programma della serata prevede, appena sul posto, l’osservazione della luna attraverso l’ausilio di un telescopio professionale, con la possibilità di effettuare foto e/o riprese collegando il proprio telefonino alle strumentazioni.
  • Facile escursione guidata di circa 100 m di dislivello e 3 km, con illustrazione delle principali costellazioni di fine autunno /inizio inverno. Durante la camminata si daranno informazioni utili sulle stelle e le costellazioni: vi si aprirà un mondo nuovo e scoprirete la magia del cielo di notte! Le escursioni in notturna sono un’occasione eccezionale per immergersi in un’atmosfera meravigliosa e per lasciarsi sedurre dalla natura che ci dona la magia del suo volto più intimo e nascosto.
  • Un’esperienza che ti permetterà anche di vivere la magica atmosfera dei rifugi di montagna.
  • Polentata al Rifugio Casale da Monte
  • Osservazione astronomica con telescopio professionale di ammassi di stelle, galassie, nebulose e tutte le costellazioni, ma ad una in particolare dedicheremo più tempo: è la costellazione di Orione, con l’omonima grande e splendida nebulosa M42 in essa contenuta.


Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 16.00 del giorno del 22 dicembre.

La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.

Min. 8 – Max. 20 partecipanti

 


Costi escursione guidata e osservazione astronomica:

€ 15 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo, copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento ( RC Professionale) e osservazione astronomica con telescopio professionale.

Costo cena:

€ 15 a persona ( Polenta con salsicce e spuntature, vino e acqua).


Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, lampada frontale, bastoncini telescopici (facoltativi), maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, cappello, guanti, medicinali personali, borraccia per l’acqua (1,5 lt), sali minerali, frutta secca.

Info e prenotazioni:

Ercole Marchionni 3382717448

info@montagneselvagge.com

www.montagneselvagge.com


Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

Leggi Tutto

Domenica 17 dicembre 2017

Tra misteri, magie, bosco e sacralità.

Escursione guidata alla Grotta d’Orlando nel Parco Lucus Angitiae, all’interno del comune di Luco dei Marsi.

Escursione ad anello: Fonte San Leonardo, strada dei Centopozzi, Grotta d’Orlando, Cento Pozzi, Fonte Longagna.

Difficoltà: E

Durata a/r: 5 ore

Dislivello: 650 m

Lunghezza a/r: 6,50 km

Appuntamento: ore 8.30 presso Avezzano in Piazza Torlonia.


Il Parco Lucus Angitiae è il ponte naturalistico tra il Parco Nazionale dell’Abruzzo, la Riserva naturale del monte Salviano, il Parco dei Monti Simbruini e il Parco regionale Sirente-Velino. A renderlo particolare, tuttavia, non sono solo la felice posizione geografica e le sue bellezze naturali e paesaggistiche: in questo luogo, considerato sacro e magico sin dall’antichità, coesistono, infatti, natura, storia e mitologia. Il Parco è ricco di monumenti, opere d’arte e resti archeologici dall’età del Bronzo fino al Medioevo e al Rinascimento.

 

Il toponimo Grotta d’Orlando prenderebbe origine dai miti popolari sui cavalieri di Carlo Magno. Secondo altre interpretazioni il nome attuale sarebbe una corruzione di “Grotta urlante”, nome che a sua volta deriverebbe da suoni simili ad ululati prodotti dalla circolazione del vento nella cavità.

La grotta è visitabile e lo spazio antistante è attrezzato con segnaletica ed un piccolo spazio di sosta. La tradizione popolare luchese lega questa grotta a favolosi “tesori” che qui sarebbero stati nascosti dai briganti. All’interno della caverna è conservato un antico abbeveratoio realizzato con un tronco di legno scavato, che raccoglie acqua di stillicidio. La grotta, molto probabilmente, fa parte del più ampio Sistema dei Centopozzi.

 

Sulle rive del lago del Fucino sorgeva un’antica città chiamata Angizia (Anxa). Era situata dove ora sorge il cimitero e le sue rovine sono visibili da tanti luoghi. La citta, preromanica, era abitata dai marsi, e i suoi abitati si opposero con forza alla dominazione e alla conquista dei romani.

Molti reperti venuti alla luce casualmente o durante lavori pubblici e privati danno testimonianza dell’importanza del sito archeologico. I suddetti reperti, statue, sculture a bassorilievo, monete ecc. sono ora custoditi presso il museo storico di Chieti.

 

Il nome Angizia deriva dalla Dea che gli abitanti adoravano, Angizia appunto, in onore della quale era stato edificato un tempio di cui si conosce con esattezza l’ubicazione. La Dea era sorella della più famosa Maga Circe e di Medusa, dea dalla testa ricoperta di serpenti, che pietrificava gli uomini con il solo sguardo.

Angizia (in latino Angitia o Angita, da anguis, serpente; in peligno Anaceta) era una divinità adorata dai Marsi, dai Peligni e da altri popoli osco-umbri, associata al culto dei serpenti.

 

Poiché i serpenti erano spesso collegati alle arti curative, Angizia era probabilmente una Dea della guarigione. i Marsi, che la consideravano più una maga che una dea, dovevano a lei la conoscenza dell’uso delle erbe curative, specie quelle contro i morsi di serpente. Le venivano attribuiti altri poteri, come quello di uccidere i serpenti stessi col solo tocco.


Le escursioni verranno guidate da un Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo, iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi nel punto prestabilito con la massima professionalità ed esperienza, vi darà informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.

 

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 19.00 del giorno prima.

 

Min 5 – Max 15 partecipanti per ogni escursione

Costi:

€ 15 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa (Rct professionale) per tutta la durata dell’evento.


Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati: uno strato primario per regolare la traspirazione, uno strato intermedio capace di mantenere la temperatura corporea costante ed uno strato superiore per proteggersi dagli agenti esterni

Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, bastoncini telescopici (facoltativi), maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, maglietta di ricambio, pantaloni, guanti, cappello, medicinali personali, borraccia per l’acqua (1,5 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.


Info e prenotazioni:

Ercole Marchionni

Accompagnatore di Media Montagna

3382717448, info@montagneselvagge.com


Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.

Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter diwww.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

Leggi Tutto
Escursione guidata all’Eremo di Cauto

Escursione guidata all’Eremo di Cauto


Postato il Dic 10, 2017

Domenica 10 dicembre 2017

Escursione guidata all’Eremo di Santa Maria del Cauto

 

In cammino nella Riserva naturale guidata Zompo lo Schioppo, tra cascate spettacolari, sorgenti, grotti, boschi, leggende, misteri, silenzi e spiritualità.

Percorreremo il panoramico sentiero de “Le scalellle”, giungeremo al Fosso dei Briganti, al Buco del Cauto e racconteremo la storia e le leggende di questi posti.

Andremo a visitare questo antico eremo, della cui esistenza si hanno notizie fin dal XII secolo. Immerso nel folto bosco di faggio, rifugio, dal medioevo in poi, di uomini che vollero allontanarsi dal mondo per dedicarsi alla ricerca di Dio. Fu abitato dai monaci benedettini dalla prima metà del XII secolo e passò nel 1181 ai cistercensi dell’abbazia di Casamari. All’interno conserva affreschi della vita di Santa Caterina di Alessandria.

 


Dislivello: 550 m ca

Durata: 6 ore ca (soste incluse)

Difficoltà: E

Lunghezza a/r: 10 km ca

Appuntamento: ore 8,30 nel paese di Morino


L’escursione verrà guidata da un Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi nel punto prestabilito con la massima professionalità ed esperienza, vi darà informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.

 

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 18.00 del giorno prima.

 

Min 5 – Max 15 partecipanti


Costi dell’escursione guidata:

€ 15 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento ( Rct professionale).


Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati: uno strato primario per regolare la traspirazione, uno strato intermedio capace di mantenere la temperatura corporea costante ed uno strato superiore per proteggersi dagli agenti esterni 

 

Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, bastoncini telescopici (facoltativi), maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni, maglietta di ricambio, guanti, cappello, medicinali personali, borraccia per l’acqua (1,5 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.


Info e prenotazioni:

Ercole Marchionni

Accompagnatore di Media Montagna

3382717448, info@montagneselvagge.com


Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.

Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter diwww.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.


Leggi Tutto

Per l’Immacolata proponiamo una serie di escursioni guidate tra eremi, laghi, borghi, storie, arti e tradizioni!

Visiteremo bellissimi laghi di montagna, attraverseremo boschi selvaggi e ammireremo le vette innevate, osserveremo le tracce degli animali selvatici, giungeremo nei borghi antichi dove visiteremo musei e chiese e ci faremo emozionare, passo dopo passo, da racconti, leggende e storie antiche. Scopriremo la vita che un tempo si viveva nei paesi, l’arte della ceramica e la magia degli eremi, dove, anticamente, quando l’uomo, nella sua spiritualità, cercava solitudine e riflessione, viveva a stretto contatto con la roccia, con Madre Natura e con i suoi elementi. 

 


Programma:

Venerdì 8 dicembre 2017

Anello di Massa d’Albe e Rosciolo!
Escursione guidata professionalmente tra paesi antichi e natura selvaggia. Con questo appuntamento vi porteremo sull’anello di Massa d’Albe e Rosciolo nel Parco Naturale Regionale Sirente Velino

 

Bellissimo itinerario sui sentieri dello Slow Trekking alle pendici del Monte Velino e del Monte Cafornia, che percorre le antiche vie di comunicazione tra un paese e l’altro. Anticamente erano usate per gli spostamenti lavorativi o per incontrare la propria amata o il proprio amato. Avremo la possibilità di incontrare i cervi e ammirare il volo maestoso del grifone.

Dislivello: 450 m
Durata: 6 ore ca ( soste incluse)
Difficoltà: E
Lunghezza a/r: 10 km ca

Appuntamento e partenza: ore 8.30 a Massa d’Albe – Piazza della Fonte, vicino il fontanile.

Una discesa su un viottolo erboso porta al vallone che separa la Costa Grande dal Monte lo Pago, tra fitta vegetazione e belle formazioni rocciose modellata nel tempo dallo scorrere dell’acqua.
Dove il vallone si allarga il tracciato segnato piega a destra e di dirige verso Rosciolo.
Arrivati al paese di Rosciolo visiteremo la chiesa di Santa Maria delle Grazie, dichiarato monumento nazionale nel 1902.
Le prime notizie sull’esistenza del castello di Rosciolo risalgono all’XI secolo, e si può presumere che fosse già presente una chiesa seppur di modeste dimensioni che insieme al territorio circostante fu donata ai benedettini dal conte Berardo. Del primo tempio si persero le tracce nei secoli successivi, a causa di pesanti interventi di ricostruzione concentrati in particolare nel XV e XVI secolo. Nella nuova facciata, realizzata dai maestri aquilani Giovanni e Martino nel 1446, rimase un portale del XIII secolo, posizionato alla destra dell’ingresso principale. Quest’ultimo è tutto ciò che rimane della precedente e più piccola chiesa, a navata unica, del quale costituiva l’unico accesso.

Sempre nel paese di Rosciolo, a cura di “L’Arte della Ceramica”di Anna Aloisa Mileto, visiteremo un laboratorio di ceramica dove potremo assistere ad una dimostrazione al tornio accompagnata da una breve spiegazione tecnica sulla lavorazione e sulla decorazione della ceramica.

Si riparte dalla strada di accesso al paese per poi scendere in una strada asfaltata che lascia il posto a una carrareccia in salita tra la Costa Grande e il Monte Velino.

 


Sabato 9 dicembre

Tra laghi, boschi, borghi, eremi, arti e tradizioni: Escursione guidata al Lago di San Domenico


Escursione guidata dal borgo di Villalago al Lago e all’Eremo di San Domenico, nella Valle del Sagittario

Con il patrocinio del Comune di Villalago, in collaborazione con la Riserva Naturale Regionale del Lago di San Domenico e Lago Pio e Ambiente e/è Vita Onlus.

Lunghezza a/r: 6 km
Dislivello positivo a/r: 250 m
Dislivello negativo a/r: 230 m
Durata: 4,5 (soste incluse)

Appuntamento e partenza ore 8.30 presso la piazza del paese di Villalago
_____________________________________________
Ci sono posti in cui l’uomo può trovare serenità semplicemente camminando e ammirando panorami. Se lo fai con rispetto incontrerai ancor di più quelle purità e semplicità che fanno bene alla nostra vita.
Nella Riserva Naturale Regionale del Lago di San Domenico e Lago Pio, nel comune di Villalago ci sono vette che al solo sguardo odorano di selvaggio, si possono incontrare le tracce dei cervi e del lupo e osservare antichi terrazzamenti, testimonianza di un antico paesaggio agro-pastorale.
Dal Lago Pio, attraversando il bellissimo paese di Villalago e, subito dopo, un bellissimo bosco di pini si arriva al Lago di San Domenico… meraviglia delle meraviglie! Le sue acque hanno un colore difficile da descrivere: in questo periodo è di un blu che definirei quasi elettrico, qualcosa di stupefacente, talmente trasparente da permettere di vedere anche il fondale e si potrebbe stare lì a guardarlo per ore…
Dal lago andremo in visita all’Eremo di San Domenico, dove, anticamente, quando l’uomo, nella sua spiritualità, cercava solitudine e riflessione, viveva a stretto contatto con la roccia, con Madre Natura e con i suoi elementi. 

Ritorno per lo stesso sentiero e visita al museo delle arti e tradizioni popolari di Villalago.
Varie sale a tema portano il visitatore a viaggiare indietro nel tempo. Ogni sala affronta un tipo di attrezzo diverso: attrezzi agricoli, dei pastori, dei pescatori, per la preparazione del formaggio, della cardatura e tessitura della lana, usati dai nonni ed avi degli abitanti di Villalago, oggi scomparsi dall’uso quotidiano.
_____________________________________________
A fine escursione possibilità di pranzo montanaro in ristorante di Villalago (menù € 18, primo, secondo, contorno e bevande). Per il pranzo è richiesto un numero minimo di 13 persone.


Domenica 10 dicembre 2017
Escursione guidata all’Eremo di Santa Maria del Cauto

In cammino nella Riserva naturale guidata Zompo lo Schioppo, tra cascate spettacolari, sorgenti, grotti, boschi, leggende, misteri, silenzi e spiritualità.
Percorreremo il panoramico sentiero de “Le scalellle”, giungeremo al Fosso dei Briganti, al Buco del Cauto e racconteremo la storia e le leggende di questi posti.
Andremo a visitare questo antico eremo, della cui esistenza si hanno notizie fin dal XII secolo. Immerso nel folto bosco di faggio, rifugio, dal medioevo in poi, di uomini che vollero allontanarsi dal mondo per dedicarsi alla ricerca di Dio. Fu abitato dai monaci benedettini dalla prima metà del XII secolo e passò nel 1181 ai cistercensi dell’abbazia di Casamari. All’interno conserva affreschi della vita di Santa Caterina di Alessandria.

 


_____________________________________________
Dislivello: 550 m ca
Durata: 6 ore ca (soste incluse)
Difficoltà: E
Lunghezza a/r: 10 km ca

Appuntamento: ore 8,30 nel paese di Morino


 

INFORMAZIONI:

Le escursioni verranno guidate da un Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi nel punto prestabilito con la massima professionalità ed esperienza, vi darà informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.
Obbligatoria la prenotazione entro le 18.00 del giorno prima.

Sarà possibile partecipare anche ad una singola escursione

Possibilità di pernotto in B&B

Min 5 – Max 15 partecipanti per ogni escursione
___________________________________________________
Costi per ogni escursione guidata:
€ 15 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento.
___________________________________________________
Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati: uno strato primario per regolare la traspirazione, uno strato intermedio capace di mantenere la temperatura corporea costante ed uno strato superiore per proteggersi dagli agenti esterni
__________________________________________________
Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, bastoncini telescopici (facoltativi), maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, maglietta di ricambio, pantaloni, guanti, cappello, medicinali personali, borraccia per l’acqua (1,5 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.
__________________________________________________
Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni
Accompagnatore di Media Montagna
3382717448, info@montagneselvagge.com


Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.
Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter diwww.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

 

 

Leggi Tutto

Atropa Trekking & Montagne Selvagge 

29, 30, 31 dicembre e 1 gennaio 
Capodanno nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Regioni: Abruzzo, Molise 
Durata totale: 4 Giorni 
Giorni di trekking: 4 
Difficoltà: Facile/Medio 
Pernottamento: Albergo /B&B

L’incantevole borgo di Barrea affacciato sull’omonimo lago, il silenzio dei comignoli fumanti, l’impercettibile suono della neve calpestata, lunghi tramonti dettati dal un sole basso invernale sulla linea dell’orizzonte, ampi panorami che si aprono verso il mare e l’accogliente rientro al termine delle attività escursionistiche fatto di cioccolate calde e piatti della tradizione. Capodanno nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: un capodanno da intenditori…

Leggi Tutto

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività