Come vestirsi e cosa portare in montagna durante un’escursione

Postato il Feb 26, 2019 | 0 comments


 

Le nostre esperienze in montagna ci consentono di darvi qualche prezioso consiglio su come vestirsi e cosa portare durante le escursioni.

La montagna è un ambiente in cui le condizioni meteorologiche possono mutare rapidamente, quindi abbigliamento e attrezzatura non vanno lasciati al caso, ma scelti con cura, facendo riferimento a capi studiati appositamente.

In montagna occorre essere preparati a repentini annuvolamenti e pioggia, per cui è calorosamente consigliato un equipaggiamento adeguato, in grado di far fronte a qualunque evenienza.

Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati (si dice anche “a cipolla”)

Lo strato primario (attaccato al corpo) regolerà la traspirazione, quello intermedio consentirà di mantenere la temperatura corporea, mentre quello superiore consentirà la protezione dagli agenti atmosferici esterni (vento, pioggia, neve, ecc.).

I fattori che determinano la scelta dell’abbigliamento sono:

La stagione in cui si intende svolgere l’uscita in montagna e le condizioni meteo attuali e previste.

La durata dell’escursione e la quota massima che si intende raggiungere nella giornata.

Abbigliamento consigliato per un’escursione:

  • Scarpe da trekking a caviglia alta con suola in vibram e fodera in goretex.
  • Maglia tecnica traspirante a contatto con la pelle (evitare quelle in cotone: quando si impregnano di sudore diventano pesanti e si asciugano troppo lentamente).
  • Camicia o maglietta a maniche lunghe, da indossare nel caso si alzi un po’ di vento o al passaggio di qualche nuvola.
  • Maglione o pile; se ne trovano diversi tipi, ma un pile di buona qualità ha un isolamento termico superiore, garantisce una traspirazione accettabile e si asciuga rapidamente.
  • Giacca impermeabile antivento (detta anche guscio); preferibilmente leggera, perché ripiegata non occupi tanto spazio nello zaino.
  • Pantaloni lunghi comodi (no jeans o velluto perché se piove o si suda si attaccano sulle cosce e danno fastidio limitando i movimenti), preferibilmente in materiale tecnico, che in caso di pioggia si asciuga velocemente e ripara dal vento meglio di fibre naturali.
  • .
  • Cappello e guanti.
  • Calze da trekking. Se ne trovano di vari tipi e per ogni situazione: sono consigliabili quelle leggere per passeggiate semplici o di una sola giornata; mentre quelle più robuste e spesse sono preferibili per climi più rigidi. E’ importante che non presentino cuciture vicino alle dita e che siano invece rinforzate nella zona del tallone.
  • Berretto per protezione raggi UV (in estate)
  • Maglietta di ricambio
  • Sovra pantaloni per pioggia

EQUIPAGGIAMENTO:

Durante un’escursione è necessario portare con sé materiale, accessori utili in caso di difficoltà e strumenti necessari per l’orientamento, soprattutto se non si è accompagnati da Guide abilitate.

Equipaggiamento consigliato per un’escursione:

  • Zaino di circa 30 litri per uscite giornaliere, fino a 50-60 litri per trekking di più giorni. E’ necessario che abbia buoni spallacci e cintura per caricare i fianchi in modo che sia comodo per la schiena.
  • Carta geografica escursionistica dettagliata del luogo da esplorare, (possibilmente almeno in scala 1:25.000).
  • Copri zaino per pioggia, nel caso non si utilizzi una mantella.
  • Bastoncini telescopici (o bacchette). Molto utili durante la camminata per scaricare una parte del peso dalle spalle alle bacchette.
  • Bussola, Altimetro
  • Binocolo
  • Lampada frontale
  • Occhiali da sole certificati (fondamentale è la protezione 4 in caso di escursioni su neve o ghiaccio).
  • Kit di pronto soccorso e medicine personali
  • Antizanzare
  • Crema solare (indispensabile) con fattore di protezione UV adeguato all’altitudine e alle ore di marcia
  • Macchina fotografica per immortalare i ricordi delle escursioni
  • Telefono cellulare (verificare copertura segnale in base alla località) ben carico e pronto all’uso.
  • Coltellino multiuso
  • Fischietto (utile per i segnali di soccorso)
  • Sacco lenzuolo per dormire nei rifugi
  • Borraccia per acqua (2lt): è fondamentale non restare mai senza una riserva di acqua. Utili i sali integratori, che aiutano a prevenire la perdita di liquidi corporei causata dalla sudorazione.
  • Alimenti: panini, frutta secca, cioccolata o barrette energetiche in quantità necessaria e sufficiente alla durata dell’escursione.

Consigliamo di mettere indumenti e oggetti all’interno di sacchetti di plastica e poi riporli nello zaino. In caso di pioggia riuscirai a proteggerli meglio.

Per una migliore ed equilibrata distribuzione del peso dello zaino, consigliamo di inserire il materiale più pesante sul fondo dello zaino, più vicino alla schiena e quello più leggero più in alto.

 


Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.
Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività



Proseguendo la navigazione di questo sito accetti l'utilizzo dei cookies e l'intera privacy policy della quale puoi prendere lettura