Posts Tagged "marsica"


Domenica 1 settembre 2019

Escursione guidata sulla vetta del Monte Sirente

 

Nel cuore della Penisola si alza una straordinaria montagna, meno celebre del Gran Sasso e della Majella, meno visibile del Velino.

Il Sirente scende a sud, in direzione della piana bonificata del Fucino, con dossi di pascoli e rocce separati da valloni carsici. Sul versante nord si alza una parete rocciosa alta e imponente, che alterna torri e speroni calcarei a profondi canaloni ghiaiosi. Visibile da Rocca di Mezzo, dal massiccio del Gran Sasso e dalla conca di Sulmona, la parete offre uno straordinario spettacolo a chi percorre la strada che unisce l’Altopiano delle Rocche a Secinaro

 

Lo spettacolare itinerario che raggiunge e risale la Valle Lupara è la via normale per il Sirente da nord, e percorre il meno ripido e diretto dei due grandi canaloni che salgono in direzione della vetta.

Si tratta di un percorso suggestivo, in ambiente selvaggio, mai monotono. La conca erbosa ai margini del bosco, circa a metà del percorso, offre uno straordinario colpo d’occhio sulle torri del settore orientale della parete.


Dislivello: 1200 m ca

Durata: 8 ore a/r ca (soste incluse)

Difficoltà: EE

Distanza a/r: 10 km ca

È richiesto un buon allenamento fisico

Appuntamento ore 7.30 presso lo Chalet del Sirente, strada per Secinaro.


Obbligatoria la prenotazione entro le 21.00 del giorno prima.

Min. 5 – Max. 20 partecipanti

L’escursione verrà guidata da un Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi nel punto prestabilito con la massima professionalità ed esperienza, vi darà informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.


Costi del trekking:

€ 20 a persona comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa (RCT professionale) per tutta la durata dell’evento.

Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, bastoncini telescopici (facoltativi), maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata (no jeans), maglietta di ricambio, borraccia per l’acqua (2,5 lt), frutta secca, pranzo al sacco.

Info e prenotazioni:

3382717448 (anche whatsapp)

info@montagneselvagge.com


 

Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

 

Leggi Tutto

Quante volte gli escursionisti, che si sono cimentati nell’impegnativa scalata del Monte Velino, dai Piani di Pezza, si sono fermati per ristorarsi, per pernottare, o anche soltanto per una breve pausa, nel Rifugio Sebastiani? Tante.

Ma chi è il personaggio al quale il rifugio è stato intitolato diversi decenni fa? Ecco un breve excursus sulla breve ma intensa e appassionante storia della vita di Vincenzo Sebastiani. Le prime imprese alpinistiche Vincenzo era nato a Roma il 26 ottobre 1885 da Ettore e Gaetana Manari. Fin da bambino si appassionò a tutti gli esercizi sportivi, preferendoli a qualsiasi altro passatempo, e mettendo fin dal principio in luce le sue doti atletiche. Negli anni dell’Università unì, alla brillantezza e agli ottimi risultati che conseguiva negli studi ingegneristici, un notevole impegno soprattutto sotto il profilo sportivo e sociale. Fondò “L’unione giovanile per la moralità”, allo “scopo di opporsi alla sfrenata licenza giovanile, combattendola con la rivista La Vita” (1), ma principalmente con l’esempio della sua instancabile attività nelle più disparate discipline sportive. Fu abilissimo nuotatore della “Società Romana di nuoto”, con la quale prese parte a diverse gare nel Tevere.

Fu ciclista, socio della “Audax”, con la quale vinse una corsa di 400 km. Fu motociclista esperto ed utilizzava le ore libere per istruttivi o dilettevoli viaggi in moto, soprattutto verso l’Abruzzo, regione che amava particolarmente per gli ambienti ancora selvaggi, la natura incontaminata e, soprattutto, per le montagne. Era infatti, la montagna, la sua più grande passione. “Egli soleva dire che sulle alte cime dei monti i pensieri divenivano più puri, più spirituali” (2). Vincenzo Sebastiani Consigliere del “Club Alpino Italiano”, fu anche primo delegato in Roma del “S.U.C.A.I.” (3), associazione di studenti universitari aggregati al “C.A.I.” . Con gli studenti del S.U.C.A.I. fu autore di mirabili scalate su alcune delle maggiori cime della catena alpina, e in un congresso di giovani alpinisti tridentini rischiò di finire, per la foga e la passione del suo discorso, nelle unghie della polizia austriaca.

Leggi Tutto

Dalla Valle Majelama alla vetta del Monte Bicchero.

25 agosto 2019

Escursione guidata sul Monte il Bicchero

25 agosto 2019

Dalla Valle Majelama alla vetta del Monte Bicchero, accompagnati dal volo dell’aquila.

Peschio Rovicino – Valle Majelama – Vallone del Bicchero – Monte il Bicchero
Parco Naturale Regionale Sirente Velino
Attraverso una delle valli più belle dell’Appennino: la Valle Majelama


Affascinante itinerario che conduce, in ambiente solitario e selvaggio, fino alla vetta del Monte il Bicchero (2161 m), percorrendo la Valle Majelama e il Vallone del Bicchero, entrambi originati dall’azione degli antichi ghiacciai.
L’escursione proposta parte dalla località Peschio Rovicino, un paio di chilometri a Nord Ovest dall’abitato di Forme, nel comune di Massa d’Albe (Aq), e procede attraverso la valle, dove l’accesso è vietato dal 15 febbraio al 15 agosto per permettere ad aquile e grifoni di nidificare e crescere indisturbati la propria prole.
Proseguendo in salita, la valle cambia nome e diventa “del Bicchero”, dall’omonimo monte che divide questo versante dal vallone di Teve. Il sentiero continua a salire presso l’ampio vallone del Bicchero, fino ad arrivare alla sella, a quota 2075 m, fra il Bicchero e Punta Trento. Raggiunta quest’area si prende a sinistra e si sale la comoda crestina che porta ai 2161 metri del Bicchero.
Dalla vetta il panorama è magnifico e si apre una vista imponente sulle vette del massiccio del Velino.


Dislivello: 1100 m ca
Durata a/r: 7 ore ca (soste incluse)
Lunghezza a/r: 14 km
Difficoltà: E


Appuntamento e partenza ore 8.00 al Rifugio Casale da Monte, nel comune di Massa d’Albe, in località Forme.


L’escursione verrà guidata da un Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi in vetta con la massima professionalità ed esperienza, vi darà informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.
Obbligatoria la prenotazione entro le 20 del giorno prima.

Min 5 – Max 15 partecipanti per l’escursione.


In montagna le condizioni meteorologiche cambiano con grande facilità. Occorre essere preparati a repentini annuvolamenti e pioggia, per cui è calorosamente consigliato un equipaggiamento adeguato, in grado di far fronte a qualunque evenienza.
Il modo migliore per tenere sempre sotto controllo la propria temperatura corporea è probabilmente quello di vestirsi a strati: uno strato primario per regolare la traspirazione, uno strato intermedio capace di mantenere la temperatura corporea costante ed uno strato superiore per proteggersi dagli agenti esterni (pioggia, vento, neve).

Equipaggiamento e attrezzatura:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, bastoncini telescopici (facoltativi), maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi, maglietta di ricambio, cappello, guanti, medicinali personali, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, borraccia per l’acqua, (2 lt), sali minerali, frutta secca, pranzo al sacco.


Costi del trekking:
€ 20 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento (Rct professionale).


Info e prenotazioni:
Accompagnatore di Media Montagna/Maestro di escursionismo
Collegio Guide Alpine Abruzzo
3382717448, info@montagneselvagge.com


Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.
Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.


Leggi Tutto

Escursione astronomica notturna guidata e cena in rifugio di montagna.

Escursione astronomica notturna guidata e cena in rifugio di montagna.

24 agosto 2019

Escursione astronomica notturna guidata e cena in rifugio di montagna. Alle pendici del Monte Velino e del Monte Cafornia nel Parco Naturale Regionale Sirente Velino.

Facile escursione notturna per conoscere le stelle e i loro segreti. Osservazione astronomica con telescopio professionale a cura dell’astrofilo Franco Salvati

 

Facile escursione guidata di circa 200 m di dislivello e 4 km, con illustrazione delle principali costellazioni estive. Durante la camminata si daranno informazioni utili sulle stelle e le costellazioni: vi si aprirà un mondo nuovo e scoprirete la magia del cielo di notte! Le escursioni in notturna sono un’occasione eccezionale per immergersi in un’atmosfera meravigliosa e per lasciarsi sedurre dalla natura che ci dona la magia del suo volto più intimo e nascosto.

Un’esperienza che ti permetterà anche di vivere la magica atmosfera dei rifugi di montagna.

Osservazione astronomica con telescopio professionale di ammassi di stelle, galassie, nebulose, costellazioni e pianeti. La serata, in particolare, verrà dedicata alle stelle Altair, Deneb e Vega ed il Triangolo estivo.


 

La strumentazione in uso nelle serate escursionistiche astronomiche notturne guidate, consiste in un telescopio a schema ottico Newton con diametro dello specchio/obiettivo di 635mm, rapporto focale f5 e focale di 3200mm. Con questo telescopio è possibile osservare stelle, ammassi di stelle, nebulose, nebulose planetarie, galassie, pianeti.


Appuntamenti: Inizio escursione ore 21.15 presso il Rifugio Casale da Monte, nel comune di Forme (Aq).

Ore 19.45 inizio cena

 


 

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 11.00 del giorno stesso

Min. 8 – Max. 20 partecipanti per l’escursione

Min. 10 persone per la cena in rifugio (possibilità di menù per vegetariani)


Costo escursione guidata e osservazione astronomica:

€ 15 a persona, comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo, copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento (RC Professionale) e osservazione astronomica con telescopio professionale.

Possibilità si partecipare alla sola escursione

 


Costo cena:

Menù fisso

Primo e secondo piatto

Contorno:

Patate al forno o verdure

1L VINO + 1L ACQUA ogni 4 persone

COSTO € 20


 

Materiale ed Equipaggiamento:

Zaino da montagna, scarpe da trekking, lampada frontale,  maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata,medicinali personali, borraccia per l’acqua (1 lt).


 

Info e prenotazioni:

3382717448

info@montagneselvagge.com

www.montagneselvagge.com


Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti

Leggi Tutto

Trekking urbano alla scoperta di Tagliacozzo.

15 agosto 2019

Tra arte, storia e natura.
Trekking urbano alla scoperta di Tagliacozzo.

Trekking urbano a Tagliacozzo, alla scoperta della sua pineta, delle risorgenti del fiume Imele, delle cinque porte che lo rendevano inespugnabile e del castello.

Ora di ritrovo: 10.00
Luogo di ritrovo: Largo del popolo (panchine e antico fontanile)
Tipo di percorso: acciottolato, sentieri e sterrate.
Difficoltà:E
Durata del percorso: 7 ore circa
Lunghezza a/r: 8 km ca
Dislivello complessivo positivo: 300 m ca
Valenze del percorso: storiche, artistiche, naturalistiche e geomorfologiche.


Osserveremo anche le rocce calcaree con i fossili, le grotte, gli scoiattoli e il misterioso “occhio del bosco”.

Tagliacozzo, come tanti paesi della Marsica, è stato attraversato da molti viaggiatori del Gran Tour che hanno lasciato testimonianza, con dipinti o con scritti, del fascino che queste terre suscitavano.
E noi durante il nostro trekking urbano andremo alla ricerca di questo panorama dipinto da uno di loro!
Ci troveremo davanti la fontana di Largo del Popolo, dove un tempo si abbeveravano gli animali.
Da qui, attraverso “porta da Piedi”, una delle cinque porte del centro storico, percorreremo caratteristiche viuzze affacciandoci di qua e di là su angoli suggestivi salendo verso il paese vecchio.
Ascolteremo il lento fluire del fiume Imele, ci inoltreremo nella pineta e poi fin su monte la Difesa a dominare Tagliacozzo dal belvedere della Croce.

Con qualche sali-scendi risaliremo a Monte Civita, dove sorge il castello che consentiva collegamenti visivi con le altre fortificazioni del circondario.
Rientreremo in paese dalla Chiesa del Soccorso, che riporta sulla facciata la frase del XXVIII canto dell’Inferno di Dante Alighieri… e là da Tagliacozzo ove senz’armi vinse il vecchio Alardo a rimarcare l’importanza che fin dal XIII sec. rivestiva Tagliacozzo.

Poi attraverso porta Romana, la porta che “guardava” Roma, discenderemo nella zona dei conventi (monastero S.S. Cosma e Damiano delle Monache Benedettine di clausura, che fanno ancora dei buonissimi dolcetti; convento di San Francesco con la chiesa che ospita le spoglie del beato Tommaso da Celano, primo biografo di San Francesco).
Infine discenderemo in piazza dell’Obelisco, una piazza che seppur modificata da un incredibile editto dei primi del 1800, mantiene tutta la sua bellezza, ed è qui che ritroveremo le acque del fiume Imele!


Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.
Obbligatoria la prenotazione entro le 20.00 del giorno prima.

Min 5 – Max 25 partecipanti

Adatto ai bambini da 10 anni in su


L’escursione verrà guidata da un Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi nel punto prestabilito con la massima professionalità ed esperienza, vi darà informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, la storia, le leggende e la cultura.

Costo dell’escursione:
€15 a persona comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa per tutta la durata dell’evento (Rct professionale).

Bambini dai 10 ai 16 anni € 8


Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino, scarpe da trekking, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, maglietta di ricambio, cappello, guanti, pranzo al sacco.

Info e prenotazioni:
3382717448 (anche whatsapp)
info@montagneselvagge.com


Iscriviti alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra mail e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un msg tramite WhatsApp al numero 3382717448 con il vostro nome e verrete aggiornati su tutti i nostri eventi.

Leggi Tutto

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività



Proseguendo la navigazione di questo sito accetti l'utilizzo dei cookies e l'intera privacy policy della quale puoi prendere lettura