Posts Tagged "val cervara"


Tre giugno duemiladiciotto
Escursione guidata nella Val Cervara, dove vive la faggeta più antica d’Europa.

 

Siamo stati nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e, dal paese di Villavallelonga, siamo entrati nei Prati d’Angro per poi inoltrarci nella Val Cervara.
In questa valle “vive” una foresta vetusta patrimonio mondiale dell’umanità. l’Intera valle, ad ogni passo e ad ogni sguardo, ti regala quelle emozioni e quella “freschezza di libertà” che dal bosco nasce e nel bosco vive.
In questi boschi puoi respirare la loro antica vita, testimone di volontà, saggezza e capacità.

Ogni volta che accompagno persone in montagna e li vedo sorridere ed emozionarsi, nasce in me la stessa volontà di quegli alberi che non si sono arresi…
Per il corpo e la mente oppressi dalle troppe abitudini, dal troppo lavoro, la natura è una medicina che ridà vigore e nuove energie

Camminare in compagnia di questi alberi ci ha appagato con la sua bellezza e, il giorno dopo, hai già voglia di ripartire per una nuova avventura.

Grazie a tutti!

#montagneselvagge
_______________________________________________

Seguici su:
Montagne Selvagge e Montagne Selvagge – Escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo
_______________________________________________

Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.

Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

 

Leggi Tutto

Alla scoperta della faggeta più antica d’Europa.
Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Domenica 3 giugno 2018
Escursione guidata nella Foresta Vetusta della Val Cervara, la faggeta più antica d’Europa. Patrimonio mondiale dell’umanità.
Dislivello: 600 m ca
Durata: 5 ore a/r
Difficoltà: E

Appuntamento ore 8.30 presso il paese di Villavallelonga (Aq)

 

L’escursione avviene solo attraverso il sentiero R5, che dai Prati d’Angro porta alla sorgente Puzza, scoprendo questa rara e antica faggeta.
Se la vita di un uomo non può arrivare ad abbracciare un tempo più lungo di un secolo, la sua terra, al contrario, conosce creature in grado di raccogliere secoli di memoria in una sola esistenza, divenendo custodi di un sapere antico.
È questo che accade quando siamo in luoghi incantati come la foresta di Val Cervara, nel Comune di Villavallelonga, nel territorio del parco nazionale d’Abruzzo, Lazio, Molise, dove sopravvive al tempo la più antica faggeta d’Europa.
Questa palma d’eccellenza fu riconosciuta al bosco di Val Cervara dall’università della Tuscia agli inizi del nostro secolo, quando un team di studiosi è riuscito a provare l’esistenza di faggi pluricentenari, con un nutrito numero di esemplari che supera addirittura i 480 anni d’età. L’equipe di esperti, guidata dai professori Schirone e Piovesan, grazie all’analisi dendrocronologica, ha potuto ricostruire una serie cronologica che, quindi, si estenderebbe dal 1523 ad oggi. Il più antico conta ben 503 anelli chiaramente rilevabili da questo tipo di analisi, ma potrebbe essere persino più antico, se si considerano i molti altri incompleti.
Mezzo millennio di vita e di memoria.
Mentre Magellano partiva con tre velieri per raggiungere l’Oceano indiano, Carlo V veniva incoronato Re dei Romani ad Aquisgrana ed Enrico VIII fondava la chiesa anglicana, questi giovani faggi, oggi ultimi della loro generazione in Europa e patrimonio mondiale dell’UNESCO, vedevano già la luce e segnavano la storia.

 




Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 19.00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.
Min. 5 – Max. 20 partecipanti

L’escursione verrà guidata da un Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi nel punto prestabilito con la massima professionalità ed esperienza, vi darà informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.



Costi del trekking:
€ 15 a persona comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa ( RCT professionale) per tutta la durata dell’evento.

Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, bastoncini telescopici (facoltativi), maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata ( no jeans), maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, borraccia per l’acqua (2 lt), frutta secca, pranzo al sacco.

Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com



Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter diwww.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

Leggi Tutto

Alla scoperta della faggeta più antica d’Europa

Val Cervara Val Cervara
Domenica 20 agosto 2017
Escursione: Foresta Vetusta della Val Cervara, la faggeta più antica d’Europa
Dislivello: 600 m ca
Durata: 5 ore a/r
Difficoltà: E

Appuntamento ore 8.30 presso il paese di Villavallelonga (Aq)

L’escursione avviene solo attraverso il sentiero R5, che dai Prati d’Angro porta alla sorgente Puzza, scoprendo questa rara e antica faggeta.
Se la vita di un uomo non può arrivare ad abbracciare un tempo più lungo di un secolo, la sua terra, al contrario, conosce creature in grado di raccogliere secoli di memoria in una sola esistenza, divenendo custodi di un sapere antico.
È questo che accade quando siamo in luoghi incantati come la foresta di Val Cervara, nel Comune di Villavallelonga, nel territorio del parco nazionale d’Abruzzo, Lazio, Molise, dove sopravvive al tempo la più antica faggeta d’Europa.
Questa palma d’eccellenza fu riconosciuta al bosco di Val Cervara dall’università della Tuscia agli inizi del nostro secolo, quando un team di studiosi è riuscito a provare l’esistenza di faggi pluricentenari, con un nutrito numero di esemplari che supera addirittura i 480 anni d’età. L’equipe di esperti, guidata dai professori Schirone e Piovesan, grazie all’analisi dendrocronologica, ha potuto ricostruire una serie cronologica che, quindi, si estenderebbe dal 1523 ad oggi. Il più antico conta ben 503 anelli chiaramente rilevabili da questo tipo di analisi, ma potrebbe essere persino più antico, se si considerano i molti altri incompleti.
Mezzo millennio di vita e di memoria.
Mentre Magellano partiva con tre velieri per raggiungere l’Oceano indiano, Carlo V veniva incoronato Re dei Romani ad Aquisgrana ed Enrico VIII fondava la chiesa anglicana, questi giovani faggi, oggi ultimi della loro generazione in Europa e nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO, vedevano già la luce e segnavano la storia.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.

Sarà possibile partecipare anche alla singola escursione del sabato e o della domenica.
Min. 5 – Max. 20 partecipanti

Costi del trekking:
€ 18 a persona comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa ( RCT professionale) per tutta la durata dell’evento.

Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking, bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata ( no jeans), maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, barrette energetiche, frutta secca, pranzo al sacco.

Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com

Val Cervara Val Cervara Val Cervara
Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

copertina

Leggi Tutto
Val Cervara

Ventotto maggio duemiladiciassette

Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Escursione guidata nella foresta vetusta della Val Cervara, dove vive e respira la faggeta piú antica d’Europa. Quando l’uomo viveva a stretto contatto con la natura cercava in essa nuove energie e allora attraversare un bosco aveva il potere di pulire il proprio animo e la mente, donando loro nuove energie, riflessioni e risposte. Nella modernità, troppe volte, cerchiamo vie di uscita in sentieri che non appartengono al nostro istinto e camminiamo su campi privi di volontà. Il ritorno alla natura, anche per un solo giorno, fa tornare semplici e puri, senza un se, un ma e un perché a tutti i costi. Per essa non occorrono troppe domande né troppe risposte e le uniche che nascono in noi sono quelle che conducono alla libertà.

Ringrazio tutti coloro che vengono con me nelle mie escursioni, sacrificandosi anche con km e km di macchina. 

Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara Val Cervara

Leggi Tutto

14717059_10207544691319126_6937795096324524665_n

Alla scoperta della faggeta più antica d’Europa

Domenica 28 maggio 2017
Escursione: Foresta Vetusta della Val Cervara, la faggeta più antica d’Europa
Dislivello: 600 m ca
Durata: 5 ore a/r
Difficoltà: E

Appuntamento ore 8.30 presso il paese di Villavallelonga (Aq)

L’escursione avviene solo attraverso il sentiero R5, che dai Prati d’Angro porta alla sorgente Puzza, scoprendo questa rara e antica faggeta.
Se la vita di un uomo non può arrivare ad abbracciare un tempo più lungo di un secolo, la sua terra, al contrario, conosce creature in grado di raccogliere secoli di memoria in una sola esistenza, divenendo custodi di un sapere antico.
È questo che accade quando siamo in luoghi incantati come la foresta di Val Cervara, nel Comune di Villavallelonga, nel territorio del parco nazionale d’Abruzzo, Lazio, Molise, dove sopravvive al tempo la più antica faggeta d’Europa.
Questa palma d’eccellenza fu riconosciuta al bosco di Val Cervara dall’università della Tuscia agli inizi del nostro secolo, quando un team di studiosi è riuscito a provare l’esistenza di faggi pluricentenari, con un nutrito numero di esemplari che supera addirittura i 480 anni d’età. L’equipe di esperti, guidata dai professori Schirone e Piovesan, grazie all’analisi dendrocronologica, ha potuto ricostruire una serie cronologica che, quindi, si estenderebbe dal 1523 ad oggi. Il più antico conta ben 503 anelli chiaramente rilevabili da questo tipo di analisi, ma potrebbe essere persino più antico, se si considerano i molti altri incompleti.
Mezzo millennio di vita e di memoria.
Mentre Magellano partiva con tre velieri per raggiungere l’Oceano indiano, Carlo V veniva incoronato Re dei Romani ad Aquisgrana ed Enrico VIII fondava la chiesa anglicana, questi giovani faggi, oggi ultimi della loro generazione in Europa e candidati a divenire patrimonio dell’UNESCO per questa ragione, vedevano già la luce e segnavano la storia.

Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo e sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.

Obbligatoria la prenotazione entro le 12,00 del giorno prima.
La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato.

Sarà possibile partecipare anche alla singola escursione del sabato e o della domenica.
Min. 5 – Max. 15 partecipanti

Costi del trekking:
€ 15 a persona comprensivo di escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo e copertura assicurativa ( RCT professionale) per tutta la durata dell’evento.

Materiale ed Equipaggiamento:
Zaino da montagna, scarpe da trekking,,bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata ( no jeans), maglietta di ricambio, cappello, guanti, crema solare, medicinali personali, antizanzare, occhiali da sole, berretto per protezione raggi UV, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sali minerali, barrette energetiche, frutta secca, pranzo al sacco.

Info e prenotazioni:
Ercole Marchionni 3382717448
info@montagneselvagge.com

 

14671252_10207544688919066_1026385273040773200_n

copertina
Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.

logo ACCOMPAGNATORE

Guide Alpine Abruzzo

Leggi Tutto

Proseguendo la navigazione di questo sito accetti l'utilizzo dei cookies e l'intera privacy policy della quale puoi prendere lettura

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività