Postato il |


Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Trekking della Terra e del Mito

Sab 30 Maggio, 2020 - Mar 2 Giugno, 2020

Montagne Selvagge organizza:

Trekking della Terra e del Mito

da Pescina a Pescasseroli

Nell’ambito delle nostre escursioni in Abruzzo proponiamo questo evento

Quattro giorni di trekking nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

“Terra” come raccolto, transumanza, tradizione

“Mito” come eccellenza, storia, magia

I due volti di questo tratto d’Abruzzo

30, 31 maggio – 1, 2 giugno

 

Trekking di 45 km della durata di quattro giorni che si svolge in gran parte nell’incantevole Valle del Giovenco. A contatto con la natura selvaggia dell’Abruzzo e dello storico Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

L’intero percorso racchiude antiche storie, boschi secolari, vette, panorami mozzafiato, borghi e rifugi di montagna. In questi posti è facile l’incontro con la fauna selvatica come i cervi, caprioli, volpi e cinghiali e, se fortunati, anche con l’orso e il lupo. Durante il trekking si faranno degli appostamenti con binocoli professionali per osservare la fauna selvatica del posto

I pernotti saranno in stupendi borghi di montagna e in un rifugio, da cui si potrà ammirare il cielo stellato e godere del suono del silenzio.

 

Per tutto il cammino potrai respirare l’antica essenza che Madre Natura custodisce nel suo cuore!

La Valle del Giovenco, con i suoi centri abitati di Bisegna, San Sebastiano e Ortona dei Marsi fa parte del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e costituisce l’attuale estremo limite settentrionale dell’area protetta. La sua posizione, protesa verso la Piana del Fucino, assume un ruolo di primo piano in termini di conservazione della natura, rappresentando il corridoio naturale di congiunzione tra la vasta area del Parco Nazionale d’Abruzzo a sud est e i massicci del Sirente- Velino verso ovest.

Grande protagonista della Valle è senza dubbio il fiume Giovenco, l’antico Pitonio, il vero ed unico immissario del Lago del Fucino. Noto già ai Romani per la freschezza delle sue acque che, secondo Plinio, riuscivano ad attraversare quelle del lago senza mescolarsi con esse, e per vie sotterranee giungevano a Roma sotto il nome di acqua Marsia.


Programma:

Giorno 1 –sabato 30 maggio 2020

Da Pescina a Ortona dei Marsi

  • Distanza: 10 km ca
  • Dislivello positivo: m 300 ca

Appuntamento ore 11,30 presso la piazza del paese di Pescina (AQ). Il punto preciso verrà comunicato in seguito, dopo la prenotazione.

Qui inizia il nostro trekking, in questo bellissimo borgo di montagna, lungo il fiume Giovenco fino ad arrivare a Ortona dei Marsi, passando per la tomba di Ignazio Silone, il Monte San Marco e Cesoli.

Pescina sorge a 750 metri dal livello del mare ed è sita all’imbocco della Valle del Giovenco, tra il Parco Nazionale d’Abruzzo e il Parco Sirente-Velino.

Ha dato i natali a Paolo dei Marsi, o Marso, (1440) poeta e improvvisatore della rinascenza; famosi i suoi “Commenti ai fasti di Ovidio Publio Nasone”;

Giulio Raimondo Mazzarino (14 luglio 1602) nato da Pietro e Ortensia Bufalini, primo ministro di Luigi XIV e successore di Richelieu;

Giovanni Canale, detto il Pescina e successivamente Artusi (1610), architetto, scultore, incisore, fonditore e inventore di strumenti musicali, allievo prediletto del Bernini. Quando Bernini ricevette l’incarico di costruire in San Pietro (Roma) la “Cattedra di San Pietro” e il colonnato di piazza San Pietro”affidò a lui la progettazione e la realizzazione dell’opera;

Ignazio Silone, una delle voci più autorevoli del Novecento letterario. (1° maggio 1900 – 22 agosto1978).

Da non dimenticare Quinto Poppedio Silone, condottiero della guerra dei Marsi nell’89 a.C. contro i Romani e dal quale lo Scrittore prese lo pseudonimo di Silone (il nome di battesimo di Ignazio Silone è Secondino Tranquilli).

Sistemazione in B&B e visita guidata al paese di Ortona dei Marsi

Pernotto e prima colazione in B&B e cena in ristorante tipico


Giorno 2 –domenica 31 maggio 2020

Da Ortona dei Marsi a Bisegna

  • Dislivello: 650 m ca
  • Durata totale: 6 ore ca (soste incluse)
  • Lunghezza totale: 16 km

L’itinerario parte da Sulla Villa, frazione di Ortona dei Marsi, e termina nel paese di Bisegna. Percorre sentieri a mezza costa e valli, attraversando bellissimi boschi, valli selvagge e incantati borghi di montagna. Luoghi di notevole pregio naturalistico, prediletti dall’Orso Marsicano.

La storia di Ortona dei Marsi è legata all’antica fortezza di Milionia (o Milonia), dove nel 294 a.C. trovarono rifugio, nel corso della Terza guerra Sannitica, per sfuggire alle armate romane al comando dei consoli Lucio Postumio e Marco Attilio Regolo, che riuscirono a conquistare la città. In questo territorio si affermò la Gens Poppedia, tra cui emerse Quinto Poppedio Silone, noto per essere diventato comandante dei popoli italici riuniti nella Lega di Corfinio nelle guerra sociale del 91-88 a.C. per ottenere il riconoscimento “cives romanus”.

Sistemazione in B&B e visita guidata al paese di Bisegna

Pernotto in B&B cena montanara e prima colazione

 


Giorno 3 –lunedì 1 giugno 2020

Da Bisegna al Rifugio Terraegna (1780 m)

  • Dislivello: 550 m ca
  • Lunghezza totale: 7 km

Suggestiva escursione che dal paese di Bisegna ci porterà fino al Rifugio Terraegna, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.  In pomeriggio osservazione della fauna selvatica con binocoli professionali

Il paese di Bisegna (1210 m), di antichissime origini, è posto su uno sperone roccioso all’inizio della Valle del Giovenco, dove il fiume omonimo ha le sue sorgenti, in posizione strategica per l’osservazione ed il controllo della valle, che da sempre ha rappresentato una delle più importanti vie di penetrazione verso la Marsica interna. Il paese attuale si è formato a partire dai secoli XI°-XII° quando, in seguito al generale fenomeno dell’incastellamento, si iniziarono a costruire i paesi in posizione alta, sulle colline, sulle cime o a mezza costa dei monti, circondati da mura.

Il pianoro di Terraegna ospita la grande fauna del Parco tra cui l’orso, il cervo e l’aquila reale. Dal rifugio è possibile osservare un caldo tramonto in estate dopo una intensa giornata escursionistica o ascoltare l’ululato del lupo durante le notti invernali.Il Rifugio di Terraegna nasce dal recupero completo di uno stazzo montano situato in una sella tra Pescasseroli e Bisegna nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. E’ caratterizzato da una spaziosa sala pranzo con stufa a legna, cucina e due graziose camere. Dispone di un totale di 10 posti letto, acqua calda ed energia elettrica.

Pernotto, cena e prima colazione al Rifugio Terraegna


Giorno 4 – martedì 2 giugno 2020

Dal Rifugio Terraegna a Pescasseroli

  • Dislivello positivo complessivo: 250 m ca
  • Dislivello negativo complessivo: 650 m ca
  • Lunghezza totale: 13,5 km

Si riparte in direzione la “Pietra del Principe”, il punto più alto della nostra escursione (m.1800). Poi un lungo tratto in discesa ed ancora una lunghissima e verdeggiante valle, posti sicuramente indimenticabili per gli amanti della natura. Al termine della valle, in altro breve tratto di salita, e poi giù per la discesa attraverso la Valle di Prato Rosso e passando vicino all’omonimo rifugio (m 1530), fino a raggiungere la stradina delle segherie di Pescasseroli.

Pescasseroli è il centro più importante del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Alla vista del visitatore che si accinge a raggiungere la cittadina appare una meravigliosa scenografia: la cinta delle case alte della “Costa”, Queste, quasi a comprova di una esistenza ultra centenaria, si stringono gelosamente al colle del “Castello”, mentre superbamente si elevano al cielo i ruderi della antica “Fortezza longobarda”, e, più in là, la elegante struttura cistercense della chiesa Madre, sovrastata dalla severa torre campanaria di ordine romanico.

Ritorno a Pescina in minibus privato


MATERIALE E EQUIPAGGIAMENTO:

Zaino da montagna, scarpe da trekking,  bastoncini telescopici, maglietta, pile o maglione, giacca a vento impermeabile, pantaloni comodi per la camminata, maglietta di ricambio, cappello, berretto per protezione raggi UV, guanti, medicinali personali, carta igienica, occhiali da sole, crema solare, antizanzare, sacchetti biodegradabili per immondizia, borraccia per l’acqua (2 lt), sacco lenzuolo e asciugamano piccolo per la notte in rifugio, torcia frontale, ricambi (calze, mutande, maglie), una tuta per la notte,  frutta secca, sali minerali, pranzo al sacco per il primo giorno,


Costi del trekking:

€ 130 a persona: Escursione guidata a cura di un Accompagnatore di Media Montagna/ Maestro di Escursionismo del Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo, copertura assicurativa (RCT professionale) per tutta la durata dell’evento, segreteria e organizzazione

€ 150 ca a persona: Pernotti, cene, pranzi al sacco, prime colazioni presso b&b e rifugio con servizi anche comuni, in camere doppie, triple e quadruple. Nel rifugio il pernotto è in una camera da otto con un letto a castello e sei letti singoli e una camera da due posti.

€ 150 minibus da Pescasseroli a Pescina, da dividere in base al numero dei partecipanti.

Per le pietanze comunicare eventuali intolleranze o allergie.

Obbligatoria la prenotazione entro il 3 maggio, da effettuare tramite acconto di € 100 (a mezzo bonifico bancario)

Min. 6 – Max. 10 partecipanti


Le escursioni verranno guidate da un Accompagnatore di Media Montagna e Maestro di Escursionismo, iscritto al Collegio Regionale delle Guide Alpine Abruzzo che, oltre a portarvi nel punto prestabilito con la massima professionalità ed esperienza, vi darà informazioni utili, illustrando flora, fauna e geologia del territorio, senza tralasciare le tradizioni, le leggende e la cultura.

La guida si riserva il diritto di modificare programma e itinerari, in base a valutazioni personali per la sicurezza del gruppo e in base alle condizioni meteo. Il programma sarà annullato se non si raggiungerà il numero minimo di partecipanti.


Info e prenotazioni:

Ercole 3382717448

info@montagneselvagge.com

www.montagneselvagge.com


Montagne Selvagge – escursioni guidate nelle selvagge bellezze d’Abruzzo.

Per essere aggiornati su tutte le nostre attività potete iscrivervi alla newsletter di www.montagneselvagge.com, inserendo la vostra email e i vostri dati nell’apposita sezione. Oppure inviaci un messaggio tramite whatsapp al numero 3382717448 e riceverete individualmente i nostri aggiornamenti.


Altri post che potrebbero interessarti

infosm

Info e prenotazioni:

Ercole Marchionni
3382717448
info@montagneselvagge.com
Accompagnatore di Media Montagna/Maestro di Escursionismo
Collegio Regionale Guide Alpine Abruzzo
Istruttore di Nordic Walking
Scuola Italiana Nordic Walking

Iscriviti alla newsletter di Montagne Selvagge e verrai aggiornato su tutte le nostre attività



Proseguendo la navigazione di questo sito accetti l'utilizzo dei cookies e l'intera privacy policy della quale puoi prendere lettura

Open chat
Puoi contattarci qui per ogni informazione
Powered by